Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Dilaniata la parte posteriore dell'Audi A4 dove sedevano le due vittime

NELL'AUDI C'ERA SOLO IL BOTTINO DEL COLPO A SAN CIPRIANO

Ritrovati i 50mila euro, non c'è la refurtiva dei blitz a Masi e Breganze


TREVISO - Elvis Pevarello e Johnny Innocenti, il 33enne di Castelfranco ed il 34enne di Oderzo che sono sopravvissuti al tremendo schianto in cui hanno perso la vita Giancarlo Garbin e Romeo Dell'Innocenti, all'alba di martedì a Silea in via Belvedere, restano piantonati in ospedale, in stato di arresto: Pevarello al Ca' Foncello di Treviso, Innocenti a Mestre. Il primo ha riportato la frattura di una spalla, il secondo uno schiacciamento toracico: i due giostrai, difesi dall'avvocato Riccardo Benvegnù, Pevarello e Innocentisono fuori pericolo e si sono chiusi nel silenzio, in attesa di essere interrogati. Entrambi sono vivi per miracolo. In base alla ricostruzione della dinamica, effettuata dai carabinieri, Pevarello e Innocenti si sono salvati perchè si trovavano sui sedili anteriori del mezzo. Nella carambola l'Audi rs6 su cui viaggiavano, dopo aver divelto un lampione, distrutto un muro di cinta e centrato un ponticello in cemento, si sarebbe impennata, come catapultata, e girata su sè stessa, schiacciando nella ricaduta gli occupanti dei sedili posteriori. Sono morti così, sul colpo, Giancarlo Garbin, 35enne residente ad Asolo, e Romeo Dell'Innocenti, 46enne di Cervignano. Pevarello e Innocenti che si trovavano sui sedili anteriori sono finiti invece all'esterno del veicolo, rompendo il parabrezza.
Continuano intanto gli accertamenti dei carabinieri per verificare se la banda avesse o meno colpito nella stessa notte prima a Masi e poi a Breganze, come ipotizzato, prima di assaltare il bancomat di San Cipriano di Roncade. Dopo lo schianto di via Belvedere i militari hanno rinvenuto, sparpagliati sull'asfalto e nel fossato, i 50mila euro dell'ultimo colpo, quello messo a segno nella Marca: all'appello mancherebbero appena 40 euro, forse rimasti incastrati tra le lamiere. La refurtiva degli altri due assalti che la banda avrebbe messo a segno nel padovano e nel vicentino non erano in auto. Non si esclude che i malviventi possano essersi liberati del bottino prima di entrare in azione nella nostra provincia. Al vaglio degli investigatori, per fugare ogni dubbio anche le telecamere dei caselli autostradali e le celle telefoniche. Anche l'Audi su cui viaggiavano sarà sottoposta ad ulteriori accertamenti: il mezzo risulta essere stato rubato un anno fa in provincia di Treviso e sarebbe stato utilizzato, si sospetta, per decine di colpi.