Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ha raccontato i vizi privati ed i piccoli scandali della borghesia cittadina

MORTO GIANMARIA FERRETTO, CANTORE DELLA TREVISO DI SIGNORE E SIGNORI

Scrittore, giornalista, uomo di cinema, si è spento a 71 anni


TREVISO - Il suo nome resta legato a Signore e Signori, a quella Treviso, esempio per antonomasia della provicia italiana, culla di vizi privati sotto una patina di rispettabilità borghese. Gianmaria Ferretto, si è spento sabato, a 71 anni, alla Casa dei Gelsi. Scrittore, giornalista, regista, aveva esordito, ancora 17enne, con un romanzo ed una serie di racconti. Alla notorietà era assurto soprattutto per aver fatto da assistente alla regia a Pietro Germi nel celebre film sulla Treviso perbenista degli anni '60. In seguito aveva collaborato a diversi altri film e si era dedicato ad un'intensa attività pubblicistica, come corrispondente del quotidiano "La Notte" e come responsabile di testate giornalistiche e programmi radiofonici e televisivi. Anche come scrittore continuò a svelare, con stile pungente e sarcastico, amori segreti, piccoli scandali, retroscena spesso a sfondo pruriginoso della vita cittadina, attirandosi non di rado querele per i personaggi facilmente identificabili negli originali in carne ed ossa, come in "Inviato speciale in provincia", ciclo di volumi usciti a metà degli anni Ottanta del secolo scorso. Negli ultimi anni, invece, si era dedicato allo studio di Dante e della Divina Commedia e alle connessioni con il Veneto.