Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arrestato dalla Suqadra Mobile un 31enne marocchino, irregolare in Italia

BECCATO CON UN CHILO DI HASHISH IN PIENO CENTRO A TREVISO

Interrogato dal gip, rimane richiuso nel carcere di Santa Bona


TREVISO – (gp) Gli uomini della Squadra Mobile lo tenevano d'occhio da qualche settimana. Venerdì pomeriggio, una volta avvistato in pieno centro a Treviso, lo hanno fermato convinti di andare a colpo sicuro. E così è stato. Un magrebino di 31 anni, senza fissa dimora e irregolare sul territorio italiano, è stato infatti sorpreso con un chilo di hashish. Comparso di fronte al gip per l'interrogatorio di convalida dell'arresto, il giovane, difeso dall'avvocato Fabio Crea, ha sostenuto di essere senza lavoro e senza casa per cui l'unico modo per riuscire a racimolare qualche soldo sarebbe stato quello di dedicarsi a smerciare hashish nella piazza trevigiana. Le indagini sul caso sono ancora in corso da parte degli uomini della mobile per capire chi avesse rifornito il giovane e se si sia già reso protagonista di episodi di spaccio tra i giovani trevigiani.