Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Conegliano, controlli dei carabinieri nel week end, via 36 punti ad un neopatentato

LADRO DI PORTAFOGLI IN DISCOTECA, "MANOLESTA" IN CELLA

Un 19enne fermato sabato notte al Qupido club di San Vendemiano


SAN VENDEMIANO - Un marocchino di 19 anni è stato arrestato nella notte tra sabato e domenica per aver derubato del proprio portafogli almeno due avventori della discoteca Qupido club di San Vendemiano. Lo straniero “manolesta” è stato scoperto da una delle sue vittime, un 25enne: il giovane ha raccontato di essere stato avvicinato dal 19enne con la scusa di una sigaretta e quindi alleggerito del portafogli. Presso il locale sono giunti i carabinieri che hanno perquisito il nordafricano: in tasca aveva il portafogli del 25enne e quello di un 22enne di Oderzo ed un bottino complessivo di denaro di circa 145 euro. Lo straniero, residente a Sernaglia, risulta avere numerosi precedenti per furto, danneggiamento e rapina: per lui è scattato il fermo. In seguito è stato scarcerato. Nel corso della serata al Qupido si sarebbero verificati altri furti non ancora attribuibili al 19enne.
Week end di controlli: ritirate sei patenti di guida. Nel corso del week end i carabinieri della Compagnia di Conegliano hanno svolto controlli su tutto il territorio: sono state 6 le patenti ritirate per guida in stato di ebrezza e 24 le multe per eccesso di velocità e per l'uso del telefono cellulare alla guida. A far segnare un vero e proprio record è stato un 50enne che è stato pizzicato con un tasso alcolemico di circa 3 gr/l: l'uomo, annebbiato dai fumi dell'alcool, è stato sorpreso mentre era fermo con la sua auto lungo la pontebbana, tra Susegana e Conegliano, in mezzo alla strada. Venerdì scorso a finire nelle maglie dei controlli anche un neopatentato di Colfosco che in un colpo solo è riuscito nell'impresa di vedersi decurtare 36 punti dalla patente, ovviamente ritirata. Il giovane è stato sorpreso da una pattuglia mentre, al volante della sua Alfa 147, effettuava un sorpasso in prossimità di un incrocio. L'automobilista, visti i lampeggianti dei carabinieri, ha tentato pure di scappare ma è stato bloccato dopo un inseguimento che è proseguito per circa 4 km. Infine, durante un normale controllo stradale i militari hanno sanzionato con una multa 4130 euro un autista straniero che stava effettuando un trasporto di merce senza nessuna autorizzazione.
Truffe on line: ordina un telefono, arriva un rotolo di nastro adesivo. Ha cercato di acquistare una Moto Honda 125 via internet ma è incappato in una truffa. Ad essere raggirato un 24enne di Gaiarine. Il giovane ha trovato un'offerta particolarmente interessante sul sito per annunci Subito.it, ha inviato una caparra di 200 euro al venditore di turno ma di lui e della due ruote si sono perse le tracce. I carabinieri, ricevuta la denuncia, sono riusciti a risalire all'autore della truffa: si tratta di un 37enne di Reggio Emilia. Ma sono sempre i telefoni di ultima generazione i più gettonati tra gli oggetti alla base di truffe e raggiri. Un 54enne di Mansuè ha acquistato on-line, alcuni mesi fa, un I phone 4S versando al venditore, via postepay, una somma di 250 euro: il truffatore era in questo caso un 54enne di Varese che è stato denunciato. Non è andata meglio ad un 23enne di Ponte di Piave che aveva ordinato via web un Samsung S4, pagandolo oltre 200 euro. La venditrice, una 37enne di Novara, prima non ha inviato nulla all'acquirente, poi ha recapitato al malcapitato una scatola contenente un rotolo di nastro adesivo.