Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/246: DAL 2019 IN VIGORE LE NUOVE REGOLE DI GIOCO

Le norme ridotte a 24: ecco le principali novità


TREVISO - Erano trentaquattro le Regole del Golf; erano tante, e soprattutto abbastanza complicate da ricordare, per il neofita che le doveva capire, memorizzare, e poi correttamente applicare.Dal 1° gennaio 2019 sarà in uso una versione rivisitata, principalmente finalizzata ad una...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione della squadra mobile di Venezia, catturato in Croazia Roberto Marchesini

ASSALTAVANO BANCHE DI VENETO E FRIULI: TRE BANDITI ARRESTATI

Roberto Gobbo, di Conegliano, e Giampaolo Quadrelli erano già in cella


Roberto GobboVENEZIA - Nella Marca avevano messo a segno una rapina in banca a Silea, il 16 dicembre 2013 e a Conegliano, quindici giorni dopo, nel giorno di San Silvestro. Ma i colpi eseguiti o in fase di progettazione, si sospetta, sarebbero molti di più. Sono complessivamente tre, due dei quali notificati a persone già in carcere, gli arresti eseguiti dalla squadra mobile di Venezia, in collaborazione con altri uffici di polizia, a carico di un gruppo criminale accusato di assalti a banche in Veneto ed una in Friuli. Le ordinanze di custodia, emesse dal gip Venezia su richiesta della Procura, sono state notificate in carcere a Roberto Gobbo, 66enne di Conegliano, e Giampaolo Quadrelli, 58 anni di Azzano Decimo. In Croazia, su mandato di arresto europeo, è stato catturato invece Roberto Marchesini, 41 anni, già latitante. Quest'ultimo, arrestato grazie alla collaborazione della polizia croata, è ritenuto responsabile di aver importato in Italia dalla Croazia assieme al padre, Enrico Marchesini (già arrestato a Trieste nel maggio 2014), armi da guerra come fucili mitragliatore AK 47 e una mitraglietta Skorpion, con relativi caricatori e munizioni. Perquisizioni sono state compiute nei confronti di altri 10 persone sospettate di essere in contatto con la banda; questa attività ha consentito di sequestrare materiale e documentazione ritenuta di interesse investigativo e probatorio. L'operazione, sottolinea la Questura di Venezia, ha non solo permesso di individuare i presunti autori di alcune rapine commesse in Veneto, ma anche di evitare che gli stessi portassero a termine altri colpi, che stavano programmando, in Veneto ma anche in Friuli Venezia Giulia, ai danni di furgoni portavalori, banche e uffici postali. All'esecuzione dei provvedimenti restrittivi e delle perquisizioni hanno collaborato equipaggi delle Squadre mobili di Pordenone, Padova, Treviso, del Commissariato di Conegliano Veneto, e reparti prevenzione crimine, nonchè unità cinofile di Padova e della Polizia di frontiera di Venezia.