Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dichiarazione resa a Bruxelles: "Qualcosa non ha funzionato"

PROFUGHI: ALFANO CONGEDA IL PREFETTO MARROSU

Il sindaco Manildo: "Ero al corrente di questa intenzione"


TREVISO - "Nel prossimo Consiglio dei Ministri sostituirò il prefetto di Treviso. Abbiamo avuto dal sistema delle prefetture grande efficienza, alcune cose non hanno funzionato, e interverremo". Parole del Ministro dell'Interno Angelino Alfano il quale, parlando con i giornalisti a Bruxelles, ha anticipato che Maria Augusta Marrosu non sarà più il prefetto di Treviso. Un congedo nato dal caso, o meglio caos dei profughi, con decisioni discutibili che hanno fomentato l'ira di tutti. Una notizia che arriva all'indomani dell'idea di trasformare la ex caserma Serena, dove sono stati trasferiti i profughi dopo gli scontri di Quinto di Treviso,  in un hub regionale permanente. Idea bocciata dai sindaci del territorio che hanno bloccato il progetto sul nascere. 
"Ero al corrente di questa intenzione - ha dichiarato il sindaco di Treviso Giovanni Manildo - Il Governo manifesta vicinanza al nostro territorio come dimostrato anche dalla telefonata ricevuta venerdi dal premier. Apprezzo la tempestiivìtià della decisione e ora auspico che il nuovo prefetto sappia interpretare il ruolo di necessario coordinamento di tutto il territorio della provincia per la soluzione dei problemi e dei temi legati all'accoglienza".