Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, Kounti Abderrahmane: "Piena condanna dei fatti orribili di Parigi"

MANILDO RICEVE A CA' SUGANA LA COMUNITÀ ISLAMICA DI TREVISO

"Oltre ai diritti anche i doveri per una vera integrazione"


TREVISO - Il sindaco di Treviso Giovanni Manildo, il presidente del consiglio Franco Rosi e tutti i componenti della giunta comunale hanno incontrato questa mattina una delegazione della comunità islamica di Treviso guidata dal mediatore culturale Kounti Abderrahmane. "L’incontro di questa mattina, richiesto da un referente della comunità islamica di Treviso, di poter incontrare i rappresentanti della giunta comunale parte dalla base condivisa di condanna e presa di distanza dai fatti orribili accaduti a Parigi - ha dichiarato il sindaco di Treviso Giovanni Manildo che ha invitato i rappresentanti a isolare e segnalare chi spinge o incita alla violenza - Certo un sistema di integrazione si può costituire se si parte dal presupposto che oltre ai diritti esistono anche dei doveri. Principio condiviso da Kounti e dalla delegazione che abbiamo ricevuto a Ca' sugana. Favorire il processo di integrazione significa prima di tutto mantenere e preservare le identità - chiarisce Manildo - Ed è a partire da questa idea che è possibile costruire delle iniziative. Mi piace poi la proposta lanciata dall'assessore Manfio che nel periodo del Ramadan i fedeli musulmani possano fare delle offerte e che queste offerte possano andare a favore delle comunità di Treviso. Giudico poi positivamente la partecipazione da parte di tanti trevigiani, confermata dalla stesso presidente Kountì, al corso di arabo organizzato l'anno scorso. Al tempo stesso è necessario che chi arriva in Italia conosca bene la nostra lingua, anche questo è necessario perché possa avvenire un vero processo di integrazione".