Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Prescritta un'evasione fiscale da 2,4 mln del 2006, condannato per 1,6 mln del 2007

IMPRENDITORE D'AUTO DI LUSSO CONDANNATO A 2 ANNI E 8 MESI

Per l'uomo un'altra accusa: 2 mln di Irpef e 4,5 di Iva non versati


MONTEBELLUNA – (gp) Due anni e otto mesi di reclusione. Limando la richiesta di condanna del pm, che aveva chiesto tre anni di carcere, il giudice Cristian Vettoruzzo ha giudicato colpevole di un'evasione fiscale (mancato versamento Iva) da 1.614.410 euro il 65enne di Trebaseleghe Mirco Basso, titolare della concessionaria BM Auto di Montebelluna.

In realtà poteva andare peggio all'uomo, difeso dall'avvocato Andrea Zambon: il giudice ha disposto il non luogo a procedere per le contestazioni relative all'anno 2006 per intervenuta prescrizione. Si parlava di un mancato versamento Iva di 2.406.000 euro. La condanna riguarda infatti soltanto il 2007: in ogni caso il reato, nonostante al 65enne sia stata contestata la recidiva che aumenta di un terzo i termini di prescrizione (da 6 anni si passa a 8), si estinguerà a fine 2015 o al massimo nei primi mesi del 2016. In altre parole, per questi fatti, Mirco Basso non verrà condannato in via definitiva. Ma su di lui pende un altro procedimento penale per truffa e frode fiscale con mancato versamento di quasi due milioni di Irpef e di 4,5 milioni di Iva.

Secondo l'accusa l'uomo avrebbe evaso 624mila euro di Irpef e 2 milioni e mezzo di Iva nel 2008, 114mila euro di Irpef e quasi 1,3 milioni di Iva nel 2009 e, nel 2010, un altro milione di Irpef e quasi due milioni di Iva. In più secondo la Procura di Treviso, tra il 2008 e il 2011, avrebbe indicato nelle comunicazioni obbligatorie di importazione di autovetture valori inferiori rispetto a quelli indicati dall’operatore comunitario così da trarre in errore l’Agenzia delle Entrate. Sempre per l’accusa, avrebbe fittiziamente indicato d’aver acquistato veicoli nel 2007, quando erano stati invece acquistati nel 2008, così da versare solo un euro per la loro immatricolazione, ma anche di aver importato le auto quale persona fisica e non come impresa per godere di un regime Iva agevolato.