Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, "Né con i terroristi né con Charlie, ma con la verità e la libertà autentica"

LOTTA STUDENTESCA: BLITZ AL "DUCA" E NELLE SEDI DEI GIORNALI

Sit-in contro le leggi "ingiuste e liberticide vigenti in Italia"


TREVISO - Volantinaggio di Lotta Studentesca mercoledì all'esterno del liceo Duca degli Abruzzi e blitz con affissione di volantini presso le sedi dei giornali "La Tribuna" e "Il Gazzettino" con lo slogan "Vous êtes Charlie Brown" per sensibilizzare contro, si legge in una note, "le leggi ingiuste e liberticide vigenti in Italia che violano la libertà di pensiero e di espressione". "Ne sono un esempio -continua la nota degli attivisti- la legge Mancino e tutte quelle leggi che potrebbero venire approvate a breve. Come quella sul reato di Omofobia, in base alla quale sostenere che l'unica famiglia sia quella tradizionale potrebbe costare una denuncia o addirittura una condanna.
Vogliamo inoltre ricordare che la redazione della rivista Charlie Hebdo nel 1995 raccolse 173.000 firme, presentandole al Parlamento, per chiedere la messa al bando del Front National, partito nazionalista francese. Ci chiediamo quindi, quale sia l'idea di libertà di pensiero e di espressione che hanno i #JesuiusCharlie di tutto il mondo. Con questa azione Lotta Studentesca Treviso non vuole in nessun modo giustificare l'attentato avvenuto a Parigi. Per questa ragione vogliamo chiarire la nostra posizione che ci vede schierati né con i terroristi né con Charlie, ma piuttosto con la verità e la libertà autentica".