Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Borso, murales firmati con la scritta "Lsp", scoperti da una pattuglia

WRITERS ASSALTANO IL CENTRO SOCIALE: FERMATI DAI CARABINIERI

Denunciati dai carabinieri per imbrattamento due studenti di 15 anni


BORSO DEL GRAPPA - Firmavano i propri murales con la sigla "LSP" che stava a significare Lions Semonzo Plaza. Sono stati scoperti e denunciati dai carabinieri alla Procura per i minori due giovanissimi writer, entrambi studenti di 15 anni, residenti nel Comune di Borso del Grappa, che dovranno ora rispondere del reato di danneggiamento. Alcune notti fa, poco dopo l'una, una pattuglia dei militari ha sorpreso entrambi, travisati con passamontagna e con in mano una torcia elettrica, mentre stavano imbrattando le pareti esterne del centro sociale di Semonzo con le loro bombolette spray. Uno dei giovani è stato subito fermato mentre stava tentando la fuga attraversando il giardino di un'abitazione privata. Il complice è invece riuscito a dileguarsi e a tornare a casa ma è stato identificato il giorno seguente dai carabinieri. Si sospetta che i due possano aver già colpito nella zona. I genitori dei 15enni, sorpresi delle scorribande notturne dei figli, si sono resi disponibili a risarcire il danno. "Non si sono resi conto di poter essere scambiati per ladri": ha commentato il comandante dei carabinieri di Castelfranco, Salvatore Gibilisco. Queste le sue parole (ASCOLTA L'AUDIO).