Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Borso, murales firmati con la scritta "Lsp", scoperti da una pattuglia

WRITERS ASSALTANO IL CENTRO SOCIALE: FERMATI DAI CARABINIERI

Denunciati dai carabinieri per imbrattamento due studenti di 15 anni


BORSO DEL GRAPPA - Firmavano i propri murales con la sigla "LSP" che stava a significare Lions Semonzo Plaza. Sono stati scoperti e denunciati dai carabinieri alla Procura per i minori due giovanissimi writer, entrambi studenti di 15 anni, residenti nel Comune di Borso del Grappa, che dovranno ora rispondere del reato di danneggiamento. Alcune notti fa, poco dopo l'una, una pattuglia dei militari ha sorpreso entrambi, travisati con passamontagna e con in mano una torcia elettrica, mentre stavano imbrattando le pareti esterne del centro sociale di Semonzo con le loro bombolette spray. Uno dei giovani è stato subito fermato mentre stava tentando la fuga attraversando il giardino di un'abitazione privata. Il complice è invece riuscito a dileguarsi e a tornare a casa ma è stato identificato il giorno seguente dai carabinieri. Si sospetta che i due possano aver già colpito nella zona. I genitori dei 15enni, sorpresi delle scorribande notturne dei figli, si sono resi disponibili a risarcire il danno. "Non si sono resi conto di poter essere scambiati per ladri": ha commentato il comandante dei carabinieri di Castelfranco, Salvatore Gibilisco. Queste le sue parole (ASCOLTA L'AUDIO).