Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una 38enne castellana è anche accusata di abuso dei mezzi di correzzione

COMPIE 18 ANNI E DENUNCIA LA MADRE PER MALTRATTAMENTI

"L'ho fatto per salvare mia sorella": gli incontri ora saranno "protetti"


VEDELAGO – (gp) Ha aspettato di compiere 18 anni per denunciare ai carabinieri i soprusi subiti dalle sorelle da parte della madre nel corso degli anni. Un'attesa che le è servita per poterle “salvare”. La donna, una 38enne che dopo aver perso il marito (sono divorziati) e due delle tre figlie (il tribunale le ha affidate al padre), si ritrova con una denuncia a piede libero per abuso dei mezzi di correzione e maltrattamenti in famiglia. Stando a quanto accertato dai carabinieri di Vedelago, che hanno svolto le indagini, gli episodi di violenza si sarebbero protratti per diverso tempo. In pratica a cadenza settimanale con le due figlie più grandi che per ordine del tribunale dovevano vedere la madre dopo il divorzio almeno una volta ogni sette giorni. Quando le ragazze si ritrovavano sotto lo stesso tetto con la 38enne, si sarebbero susseguiti frequenti litigi che, spesso e volentieri, avrebbero visto la donna picchiare le giovani a colpi di bastone o a cinghiate. Una situazione che la più grande delle tre ha avuto il coraggio di reggere fino alla maggiore età, per poi raccontare tutto. “Ho parlato perchè voglio salvare mia sorella” avrebbe detto agli inquirenti. Infatti, a fronte della denuncia, gli incontri settimanali dovranno tenersi soltanto in luoghi protetti.