Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Incredibile vicenda in un supermercato di Treviso: il 18enne "salvato" dalla Procura

MOSTRA IL SEDERE AGLI AMICI PER SCHERZO: RISCHIA 4 ANNI

reato derubricato: da atti osceni ad atti contrari alla pubblica decenza


TREVISO – (gp) Mostra per scherzo il sedere agli amici in un supermercato e rischia una condanna a quattro anni e mezzo. La vicenda, che ha dell'incredibile, è avvenuta qualche giorno fa in un esercizio commerciale di Treviso. Quattro ragazzi (tre minori e uno appena maggiorenne) stavano facendo la spesa per organizzare un festa in casa tra amici. Nel prendersi in giro tra di loro, come fanno i ragazzi a quell'età, il più grande del gruppo a un certo punto si è abbassato i pantaloni mostrando il sedere agli amici. Tutti hanno reagito con una risata e ulteriori prese in giro. Ma alla scena hanno assistito altre persone, che hanno fatto scattare la segnalazione ai carabinieri i quali hanno avviato le indagini. Sentiti i testimoni e redatto decine e decine di verbali e accertamenti, la notizia di reato è giunta sui tavoli della procura. Il 18enne si è così ritrovato indagato per atti osceni in luogo pubblico con l'aggravante dell'aver commesso il fatto in all'interno di luoghi abitualmente frequentati da minori. All'apparenza sembra una bravata finita male, ma a conti fatti l'accusa per cui è stato denunciato il ragazzo è pesantissima. L'art 527 del codice penale prevede infatti una pena che va dai tre mesi ai tre anni. Con l'aggravante viene aumentata da un terzo fino alla metà. In altre parole, per aver mostrato il sedere agli amici rischia 4 anni e mezzo di carcere. Il pm titolare del fascicolo, letti gli atti, ha subito derubricato il reato nel più lieve atti contrari alla pubblica decenza. Ciò non toglie che il giovane riceverà comunque un decreto penale di condanna, al quale potrà opporsi per sperare in un'assoluzione e non vedersi macchiare la fedina penale.