Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Incredibile vicenda in un supermercato di Treviso: il 18enne "salvato" dalla Procura

MOSTRA IL SEDERE AGLI AMICI PER SCHERZO: RISCHIA 4 ANNI

reato derubricato: da atti osceni ad atti contrari alla pubblica decenza


TREVISO – (gp) Mostra per scherzo il sedere agli amici in un supermercato e rischia una condanna a quattro anni e mezzo. La vicenda, che ha dell'incredibile, è avvenuta qualche giorno fa in un esercizio commerciale di Treviso. Quattro ragazzi (tre minori e uno appena maggiorenne) stavano facendo la spesa per organizzare un festa in casa tra amici. Nel prendersi in giro tra di loro, come fanno i ragazzi a quell'età, il più grande del gruppo a un certo punto si è abbassato i pantaloni mostrando il sedere agli amici. Tutti hanno reagito con una risata e ulteriori prese in giro. Ma alla scena hanno assistito altre persone, che hanno fatto scattare la segnalazione ai carabinieri i quali hanno avviato le indagini. Sentiti i testimoni e redatto decine e decine di verbali e accertamenti, la notizia di reato è giunta sui tavoli della procura. Il 18enne si è così ritrovato indagato per atti osceni in luogo pubblico con l'aggravante dell'aver commesso il fatto in all'interno di luoghi abitualmente frequentati da minori. All'apparenza sembra una bravata finita male, ma a conti fatti l'accusa per cui è stato denunciato il ragazzo è pesantissima. L'art 527 del codice penale prevede infatti una pena che va dai tre mesi ai tre anni. Con l'aggravante viene aumentata da un terzo fino alla metà. In altre parole, per aver mostrato il sedere agli amici rischia 4 anni e mezzo di carcere. Il pm titolare del fascicolo, letti gli atti, ha subito derubricato il reato nel più lieve atti contrari alla pubblica decenza. Ciò non toglie che il giovane riceverà comunque un decreto penale di condanna, al quale potrà opporsi per sperare in un'assoluzione e non vedersi macchiare la fedina penale.