Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fonte, aveva 55 anni ed era originario del Belgio, a dare l'allarme i vicini di casa

TRAGEDIA DELLA SOLITUDINE, TROVATO MORTO DOPO DUE SETTIMANE

Macabra scoperta stamani in via Farra, sul posto i vigili del fuoco


FONTE - Il corpo senza vita di un uomo di 55 anni, Alberto Reginato, è stato trovato in mattinata all'interno di un'abitazione di Fonte, in via Farra. Dai primi accertamenti sembra che la morte risalirebbe ad almeno due settimane fa. A dare l'allarme ai vigili del fuoco e ai carabinieri della stazione di Onè sono stati alcuni residenti della zona, insospettiti dal fatto che non vedevano l'uomo da diverso tempo. Una volta aperta la porta della sua abitazione, la macabra scoperta. Alberto Reginato viveva a Fonte dal 1997, in precedenza la sua residenza era stata a Paderno del Grappa, e lavorava come operaio: attualmente era però in cassa integrazione. Ad ucciderlo, si sospetta, sarebbe stato un infarto. Alcune persone hanno riferito di averlo visto l'ultima volta durante le recenti festività natalizie.