Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fonte, aveva 55 anni ed era originario del Belgio, a dare l'allarme i vicini di casa

TRAGEDIA DELLA SOLITUDINE, TROVATO MORTO DOPO DUE SETTIMANE

Macabra scoperta stamani in via Farra, sul posto i vigili del fuoco


FONTE - Il corpo senza vita di un uomo di 55 anni, Alberto Reginato, è stato trovato in mattinata all'interno di un'abitazione di Fonte, in via Farra. Dai primi accertamenti sembra che la morte risalirebbe ad almeno due settimane fa. A dare l'allarme ai vigili del fuoco e ai carabinieri della stazione di Onè sono stati alcuni residenti della zona, insospettiti dal fatto che non vedevano l'uomo da diverso tempo. Una volta aperta la porta della sua abitazione, la macabra scoperta. Alberto Reginato viveva a Fonte dal 1997, in precedenza la sua residenza era stata a Paderno del Grappa, e lavorava come operaio: attualmente era però in cassa integrazione. Ad ucciderlo, si sospetta, sarebbe stato un infarto. Alcune persone hanno riferito di averlo visto l'ultima volta durante le recenti festività natalizie.