Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Corte d'Appello rimodula la sentenza del gup Mascolo togliendo quasi 6 anni

ANZIANI RAPINATI: CONDANNE "LIMATE" IN SECONDO GRADO

Le vittime: Bruna Colusso in via Boiago e Aldo Basso a Santrovaso


VENEZIA – (gp) Dopo la stangata rimediata in primo grado, la Corte d'Appello di Venezia ha concesso uno sconto di pena a tutti e quattro gli imputati ritenuti responsabili della rapina di via Boiago a San Giuseppe del 28 agosto 2013 ai danni della 74enne Bruna Colusso e di quella del 25 agosto 2013 ai danni di Aldo Basso, 67enne ex meccanico dell'Actv residente a San Trovaso di Preganziol. Il gup Angelo Mascolo, in primo grado, aveva infatti raddoppiato le richieste del pm Gabriella Cama, titolare del fascicolo. Lo sconto maggiore lo ha ottenuto il nomade 26enne Tommaso Marinkovic (considerato il capo della banda): difeso dall'avvocato Ilaria Pempinella, è passato da 12 a 8 anni di reclusione. Il 25enne romeno Gabriel Emanuel Farcas, difeso dall'avvocato Stefano Antoniazzi, è passato dagli 8 anni del primo grado ai 7 dell'appello. Otto mesi è invece lo sconto rimediato dal nomade 29enne Branko Durdevic, difeso dall'avvocato Francesco Murgia: dai 6 anni inflitti dal tirbunale di Treviso è passato a 5 anni e 4 mesi. Risicata invece la modifica della pena per il 18enne croato Radoslav Kostic, l'unico dei quattro ad aver collaborato con la giustizia permettendo alla Squadra Mobile di arrestare i due complici che si erano dati alla latitanza. Rispetto ai 4 anni, 5 mesi e 10 giorni rimediati in primo grado è passato a 4 anni e 4 mesi. Il ricorso in appello partiva proprio da quest'ultimo, difeso dall'avvocato Alessandra Nava: secondo la difesa, proprio in virtù della collaborazione con la giustizia, la pena doveva essere rimodulata. Diversa invece la posizione degli altri imputati: Farcas, Durdevic e Marinkovic avevano basato il proprio ricorso entrando nel merito della sentenza e negando, a vario titolo, di essere gli autori dei due colpi. Ai quattro veniva inizialmente contestata anche un'altra rapina, quella ai danni di Ada Biscaro, l'84enne di Paese che si trovò faccia a faccia con i ladri il 27 agosto 2013 e che, dopo non essersi mai ripresa del tutto da quel fatto, venne a mancare nella notte tra il 28 e il 29 dicembre. Per gli inquirenti non c'erano sufficienti elementi per poter contestare loro anche questo colpo.