Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Roncade, in tilt gli uffici di via Vecellio, l'attività dell'azienda riprende il 2 febbraio

ATTACCO HACKER ALLA "SILE-PIAVE", UFFICI CHIUSI FINO A LUNEDÌ

Un "pirata" ha bloccato l'accesso ai dati sui consumi di acqua


RONCADE - Attacco hacker alla società Sile Piave. Un pirata informatico ha violato i sistemi di sicurezza dell'ente che gestisce la rete idrica in vari comuni trevigiani e veneziani, rendendo impossibile agli addetti accedere ed utilizzare i dati relativi ai consumi dell'acqua e alle varie utenze. Ad accorgersi del problema sono stati, questa mattina, gli impiegati dell'azienda di servizi pubblici quando è stato loro negato l'accesso ai relativi file, con un avviso che ne annunciava la criptatura. I tecnici del Sile Piave hanno poi verificato l'effettiva presenza di un'“infezione” in corso, generata dall'infiltrazione di un hacker. Per questo motivo, gli uffici al pubblico di via Tiziano Vecellio a Roncade rimarranno chiusi oggi, domani e venerdì (gli sportelli riprenderanno la normale attività dalla mattina di lunedì 2 febbraio) per consentire la bonifica dei sistemi e il recupero dei dati: in questo senso, non ci sono danni particolari, poiché, di prassi, per tutto il materiale viene creata una copia di “riserva”. Nella peggiore delle ipotesi, spiegano dalla società, si rischia di perdere i dati lavorati negli ultimi due giorni. Nelle prossime ore verrà sporta denuncia contro ignoti: toccherà alla Polizia postale risalire alla provenienza dell'attacco. Il sistema informatico dell'ex consorzio, ovviamente, è protetto da vari antivirus e da barriere di accesso agli esterni. Protezioni, tuttavia, che sono state aggirate dal pirata, evidentemente dotato di notevoli capacità in materia: “E' proprio questo l'aspetto che più ci stupisce e ci inquieta – conferma il direttore Mario Petrin -. Ora aumenteremo ulteriormente i sistemi di difesa e di controllo, purtroppo fatti simili fanno capire che i paletti possono essere violati. Come dimostrano anche gli attacchi alla Casa Bianca o al Pentagono”. Peraltro restano misteriose le ragioni di un gesto che pare del tutto fine a se stesso: l'ente non dispone di dati sensibili, né le informazioni contenute negli archivi informatici possono avere un qualche valore commerciale. Sile-Piave serve i comuni di Casale sul Sile, Casier, Monastier, Roncade, Silea e San Biagio di Callalta, nella Marca, e quelli di Marcon, Meolo e Quarto d'Altino, in provincia di Venezia.