Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ponzano, "Arricchirsi con la scusa della solidarietà, risulta un fatto ripugnante"

“MANO TESA PER AIUTARE” NEL MIRINO DI CASA POUND

Esposto lo striscione: “Onlus per rubare, mano tesa a truffare”


PONZANO - Militanti di CasaPound Italia Treviso hanno affisso questa notte uno striscione di protesta al di fuori della Onlus “Mano Tesa Per Aiutare”, di Ponzano Veneto. La Onlus, gestita dai cugini Flavio e Roberto Zambon e specializzata nella raccolta di cibo destinato ai bisognosi, è stata denunciata nei giorni scorsi dai Carabinieri per appropriazione indebita e truffa ai danni dello Stato. Secondo le indagini infatti, le derrate più pregiate e quelle delle migliori marche, venivano in realtà accantonate e rivendute ai ristoranti della zona tramite una società intestata proprio ai due cugini. “Onlus per rubare, mano tesa a truffare” è il testo dello striscione esposto. “Fossero confermate le accuse – dichiara in una nota CasaPound Treviso – ci troveremmo di fronte ad un crimine odioso ed intollerabile, perpetrato da personaggi senza scrupoli. Arricchirsi con la scusa della solidarietà, risulta un fatto ripugnante, e purtroppo conferma quanto il nostro movimento denuncia oramai da tempo: ovvero che dietro a queste onlus, spesso si celano interessi opachi e arricchimenti personali che in realtà nulla hanno a che fare con la solidarietà”.