Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I venti dipendenti rimasti ora entreranno in mobilità

FALLITA LA SANAGENS, SI SPERA IN UN NUOVO ACQUIRENTE

Il sindacato: "Marchio solido, serve un imprenditore serio"


TREVISO - “L’eccellenza tutta trevigiana del settore ortopedico e della scarpa confort non può morire così. La cattiva gestione degli ultimi anni ha portato un’azienda sana al tracollo, ma il brand affermato, il know how, la rete commerciale hanno ancora la capacità di stare sul mercato e aggredirlo. Serve un imprenditore serio e capace che sfrutti questo picco basso della Sanagens per rilanciarla e ripristinare i vecchi livelli occupazionali”. Lo ha detto Luisa Buranel della FILCAMS CGIL di Treviso alla notizia del fallimento della realtà trevigiana stabilito dal Tribuna di Brescia.
“Dopo la fusione dei tre marchi Sanagens, Valleverde e Fly Flot, facenti capo alla stessa proprietà, l’incapacità degli amministratori aziendali ha svuotato l’azienda portandola dritta nel baratro. La mancanza di liquidità non permetteva, nell’ultimo periodo, neppure di rifornirsi e dunque far fronte alle commesse, che comunque non mancavano. Infatti – ha detto Luisa Buranel della FILCAMS di Treviso - Sanagens è sempre stato un importante brand del settore, apprezzato nel mercato e con un cospicuo portafoglio ordini”.
“Concluso il periodo di concordato in bianco, con l’istanza di fallimento è stato nominato anche il curatore, dottor Aldo Galeris, che dovrà inventariare l’esistente – ha spiegato Luisa Buranel -. Per i lavoratori rimasti, una ventina ad oggi, si apriranno le procedure di mobilità a seguito del licenziamento. Ci auguriamo però – fa appello la Buranel – che ci sia ancora la speranza di salvare l’azienda e salvaguardare i livelli occupazionali, perché le competenze dei lavoratori e la storia di questo prodotto non vada persa. Vogliamo ancora credere nella possibilità che un imprenditore serio e determinato si faccia avanti e rilanci la storica ditta, profittando – ha sottolineato la Buranel – degli sgravi contributivi previsti dalla nuova normativa per chi assume licenziati”.
Intanto è stata fissata per venerdì prossimo 30 gennaio alle ore 13:00, presso la sede della CGIL di Treviso, un’assemblea dei lavoratori, una cinquantina con i licenziati a novembre, per spiegare l’iter del fallimento e avviare tutte le procedure necessarie alla tutela del reddito.