Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 ╚ DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

VIDEO Francesco Bragagia, 55enne di Nervesa, stava tornando a casa per pranzo

SCONTRO MORTALE AD ARCADE, FURGONE CENTRA MOTOCICLISTA

Il mezzo ha invaso la corsia opposta per evitare un fagiano


ARCADE - (NC) Drammatico incidente in via Indipendenza ad Arcade attorno alle 13 di oggi. A perdere la vita Francesco Bragagia, 55enne di Nervesa e dipendente della "Piave funghi" di Santandrà. L'uomo è morto sul colpo centrato da un furgone Citroen che proveniva dall'opposta direzione di marcia e aveva invaso la sua corsia di marcia. La vittima dello schianto stava tornando a casa dall'azienda dove lavorava, per il pranzo: avrebbe ripreso alle 14. Stando alla ricostruzione fornita dalla polizia stradale di Treviso l'autista del furgone, un 24enne di Spresiano, ha superato una Fiat Punto con a bordo due ragazze giovani che avevano improvvisamente frenato per evitare di investire un fagiano che stava improvvisamente attraversando la strada. Il furgone, fuori controllo, è sbandato a sinistra, ha distrutto un palo del telefono ed ha falciato il centauro, uccidendolo sul colpo. Il mezzo si è poi rovesciato finendo contro il muro di un'abitazione; il 24enne alla guida se l'è cavata con ferite fortunatamente non gravi. Per Francesco Bragagia invece non c'è stato nulla da fare: i paramedici del Suem118 non hanno potuto far altro che constatare la morte. Il 55enne, ex dipendente della “Moda uomo” di Nervesa, era celibe e lavorava da una decina di anni alla “Piave funghi” con la cognata, Anna Maria Giotto. Il primo ad accorrere sul posto dell'incidente è stato il nipote del 55enne che stava a sua volta tornando a casa per pranzo: si è reso conto che quello a terra, esanime, era lo zio riconoscendolo dalla moto e dai pantaloni. Sul posto dell'incidente sono giunti il fratello Giovanni e le sorelle Bruna e Maria Grazia.