Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/187: IN FRIULI IL CAMPIONATO ITALIANO AIGG

Assegnati i tricolori 2017 dei giornalisti


TREVISO - Chiuso con l’ultima gara di Villa d’Este il Challenge Aigg Diavolina 2017 che mi aveva visto con un bel piatto d’argento, è ora la volta del Campionato individuale, che si gioca a Fagagna, al Circolo Golf Udine. Nelle giornate precedenti il Club aveva ospitato il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rinviato a giudizio per peculato per una somma di circa 16 mila euro

TRATTENNE I SOLDI DELL'AMICO DISABILE: INFERMIERE A PROCESSO

Inizialmente era stato perseguito per appropriazione indebita


VILLORBA – (gp) Un operatore socio sanitario e infermiere psichiatrico è stato rinviato a giudizio con l'accusa di peculato. La vicenda è datata nel tempo e riguarda una somma di 16 mila euro che l'uomo si sarebbe trattenuto. Denaro che era destinato a un amico disabile al quale l'infermiere aveva offerto il proprio aiuto in quanto la vittima, un 40enne, era stato dichiarato incapace di intendere e di volere tanto che le sue finanze avrebbero dovuto essere amministrate dal Comune di Villorba, nella persona del vicesindaco Giacinto Bonan dopo la scomparsa di Liviana Scattolon. l'imputato aveva ricevuto la delega dall'amministrazione comunale per occuparsi delle spese del 40enne, dalle piccole commissioni al pagamento delle bollette e delle spese condominiali. Proprio da un mancato pagamento all'amministratore di condominio, venne a galla la vicenda. L'uomo finì così a processo ma il giudice, al termine dell'istruttoria, invece di pronunciare la sentenza decise di inviare gli atti al pm perchè l'imputato, avendo agito secondo l'accusa in qualità di incaricato di pubblico servizio, sarebbe dovuto essere perseguito per peculato e non per appropriazione indebita. Capo d'imputazione che è stato modificato dal pm Giovanni Valmassoi, titolare del fascicolo, e che ha fatto finire l'infermiere di fronte al gup Umberto Donà che ne ha decretato il rinvio a giudizio. Il nuovo procedimento penale si aprirà nel febbraio del prossimo anno. Il Comune di Villorba, nella persona dell'ex vicesindaco Bonan, si è costituito parte civile con l'avvocato Diego Melioli.