Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Bando da 18mila euro per sostenere le piccole ditte innovative

LA LUNGA CRISI COLPISCE LE IMPRESE AL FEMMINILE DELLA MARCA

Le aziende a guida rosa scese dal 25 al 19% in dieci anni


TREVISO - La crisi colpisce duro le imprese femminili della Marca. Oggi le aziende la cui proprietà e i cui organi di gestione sono in maggioranza costituiti da donne rappresentano il 19% del totale delle imprese: dieci anni fa questa quota era pari ad 25%.
Nel calo generalizzato, dunque, le aziende in rosa sembrano aver subito maggiormente gli effetti della recessione. Perchè? “Le cessazioni sono state maggiori nelle piccole e piccolissime imprese, fino a dieci dipendenti – spiega Katia Marchesin, presidente del Comitato per la promozione dell'imprenditoria femminile della Camera di commercio – e le aziende guidate da donne, in larga misura, rientrano proprio in questa fascia”.
Attualmente resistono circa 15mila ditte “rosa”, concentrate soprattutto nei settori della moda, dei servizi alle imprese e alla persona. Il trend di chiusure nella Marca, tuttavia, non si discosta molto da quanto accade nel resto del Veneto e del Nord Italia. Per invertire la tendenza, secondo la rappresentante dell'organismo camerale, occorre intervenire innanzitutto sull'organizzazione della società e sui servizi a supporto delle donne lavoratrici.
Proprio per sostenere l'imprenditorialità in rosa, il Comitato ha varato un bando per assegnare sei premi da tremila euro ciascuno ad aziende che si siano distinte per innovazione e creatività. I miglioramenti attuati, introdotti dopo il primo gennaio 2013, possono riguardare i prodotti, l'organizzazione e i processi aziendali, le modalità e commercializzazione delle merci, il design, i servizi ai clienti, la gestione delle risorse umane, con particolare attenzione alla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro il 27 febbraio.
L'iniziativa, spiega ancora Katia Marchesin, è rivolta in modo specifico proprio alle piccole imprese.