Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Sesta edizione della rassegna internazionale che promuove giovani talenti

AL VIA "PAGINE D'ORGANO", MUSICA ANTICA E GIOVANI TALENTI

Domenica 1 febbraio alla chiesa di san Giuseppe, ospite Lorenzo Antinori


TREVISO - L'organo dei repertori musicali e quello fisico, un manufatto di esatte proporzioni, un complesso sistema di incastri, dove meccanica ed arte si fondono in un sapere antico. Da ascoltare, guardare, conoscere da vicino. E i molti giovani organisti che, in tutta Europa, intraprendono questa faticosa professione. Uniti nella passione per il passato e il piacere per la musica.
E' proprio l'incastro di questi ingredienti a contraddistinguere la proposta di Pagine d'organo-United organists of Europe, festival organistico trevigiano declinato agli under 30, giunto alla sesta edizione, alla chiesa di San Giuseppe di Treviso in 3 domeniche da febbraio ad aprile (ore 17,30).
Nata per impulso di Claudio De Nardo, al vertice dell'associazione Antiqua Vox, la rassegna punta chiaro il proprio obiettivo sui giovani organisti e mira ad una conoscenza più capillare dello strumento, agevolata dal grande schermo che, in ogni appuntamento consentirà al pubblico di vedere in primo piano gli interpreti.
Al centro della kermesse sarà la valorizzazione del grande organo Dell'Orto e Lanzini di Arona, strumento ultimato nel 1990 sul modello dell'arte organaria franco-alsaziana. "Nonostante un futuro carico di incertezze e un mondo – spiega l'organista Massimiliano Raschietti, direttore artistico dell rassegna- tanto distratto nei confronti dell’arte musicale, ci sono ancora molti giovani che con coraggio, passione e amore consacrano la propria vita alla musica.
Primo ospite della rassegna, domenica 1 febbraio (ore 17,30) è Lorenzo Antinori, organista marchigiano diplomato con lode al Conservatorio Rossini di Pesaro e oggi organista titolare della Pieve Collegiata di Mercatello sul Metauro e maestro di canto gregoriano al monastero di Santa Maria delle Grazie di Sant'Angelo in Vado e al monastero del Sacro Cuore di Mercatello sul Metauro. Il suo programma è ispirato al Cantico della Beata Vergine, il celebre Magnificat.
Il 1 marzo è invece invitato l'organista americano John Walthausen, attualmente in forze alla Schola Cantorum di Basilea, dove studia organo con Lorenzo Ghielmi e clavicembalo on Jorg-Andreas Bottiche. Il programma di Walthausen è interamente dedicato a Johann Sebastian Bach, con trascrizioni da Frescobaldi e Couperin.
Conclude Pagine d'organo 2015 il 12 aprile l'organista tedesca Annette Fabriz. Diplomata al Conservatorio di Friburgo, svolge attualmente l'incarico di organista della Chiesa Evangelica di Kirchzarten ed è direttrice del coro Freiburger Schonbergchor. Il suo programma è ispirato allo stile fantasiono ed estroverso degli antichi maestri della Germania del Nord, partire da Dietrich Buxtehude.
Tutti i concerti si terranno alla chiesa di San Giuseppe alle 17,30 con ingresso libero.

Sopra il link con l'intervista di Alessandra Ghizzo al direttore artistico di Pagine d'organo Massimiliano Raschietti, e al presidente di Antiqua Vox, Claudio De Nardo.