Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Critiche a Zaia e al Pd: "Qui promette una cosa, a Roma ne vota un'altra"

"SOLO IL MOVIMENTO 5 STELLE LOTTA PER UN VENETO DAVVERO AUTONOMO"

Berti e D'Incą fissano come primo impegno l'indizione del referendum


VENEZIA - "L'M5s vuole un Veneto autonomo. Lo abbiamo dimostrato votando coerentemente in maniera favorevole gli emendamenti presentati alla Camera per l'autonomia del Veneto." E' questo il commento di Jacopo Berti, candidato alla presidenza del Veneto per il Movimento 5 stelle del deputato dell'M5s, Federico D'Incà. "Gli emendamenti - spiegano - sono però stati bocciati dalla maggioranza di governo guidata dal Pd, e l'autonomia del Veneto ancora negata. Eppure Alessandra Moretti, fedelissima del premier Renzi e candidata governatrice del Veneto proprio col Pd, asseriva che la sua linea fosse per l'autonomia".
"È il solito schema - accusa Jacopo Berti -, l'ennesima presa in giro da campagna elettorale nei confronti del popolo veneto. Davanti a noi si fingono autonomisti, ma quando sono a Roma rivelano la loro vera natura di ipocriti, incoerenti ed opportunisti, difendendo gli interessi del potere centrale". Prosegue Federico D'Incà: "L'autonomia che vogliamo in Veneto è la stessa che il M5s vuole in tutte le regioni. Il nostro modello è uno stato con una forte spinta dal basso, con una democrazia diretta come la Svizzera". Riguardo al parallelo con la Confederazione elevetica, Berti aggiunge: "In Svizzera vengono svolti molti referendum, su svariate questioni. È possibile che il popolo Veneto non sia ancora stato libero di decidere sulla propria autonomia tramite referendum?". E quello di indire il referendum, ribadiscono Berti e D'Incà, è uno dei primi impegni che il Movimento si assume, qualora il suo rappresentante venga eletto alla guida della Regione. E, in questo caso, la consultazione sarà gratuita, mentre - attaccano i pentastellati - Zaia "chiede un riscatto" di 7 milioni, l'ammontare dei costi previsti addebitati ai cittadini: "Siamo alla vendita dei diritti!". D'Inca incalza il governatore: "La Lega di Zaia dice di volere l'autonomia, ma poi nello statuto veneto mancano ancora i regolamenti per le specificità del Bellunese. Quale credibilità spera di avere con questi presupposti?". "L'unica forza politica - concludono i due - che ha già dimostrato pragmatismo nel trovare soluzioni per rendere i cittadini padroni della propria vita è il M5s. Lo stiamo dimostrando con la raccolta firme in tutta Italia per il referendum sull'uscita dall'euro. La Lega, alle promesse, anche in questo caso non ha fatto seguire i fatti. Siamo gli unici a portare coerentemente avanti le nostre battaglie, come quella sull'euro. Il voto in Parlamento conferma che solo il M5s dispone del coraggio e della coerenza necessari per dare finalmente al Veneto la sua autonomia".