Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Scarcerato per mancanza di gravità indiziaria il 31enne di Volpago del Montello

NESSUNA ATTIVITÀ DI SPACCIO: IL DJ JOE D'ANGELO TORNA LIBERO

Ai domiciliari il 24enne Christian Albrino: la droga era di sua proprietà


TREVISO – (gp) Giovanni De Santis è tornato un uomo libero per mancanza di gravità indiziaria. Christian Albrino ha invece ottenuto gli arresti domiciliari. Questa la decisione del gip Bruno Casciarri al termine dell'interrogatorio di convalida a carico del noto dj 31enne di Volpago del Montello e del disoccupato 24enne di Caerano arrestati dalla Squadra Mobile di Treviso venerdì scorso. De Santis, difeso dall'avvocato Mauro Serpico, si è detto del tutto estraneo ai fatti contestati sostenendo di non essere a conoscenza che l'amico che ospitava in casa avesse la droga sequestrata in seguito al blitz. Versione confermata dal diretto interessato, difeso dall'avvocato Ilaria Pempinella, il quale si è assunto tutte le colpe in merito alla detenzione delle sostanze stupefacenti detenute. Il blitz era scattato il 30 gennaio scorso nell'abitazione del dj a Nervesa della Battaglia. Nella casa erano state rinvenute 100 dosi di mdma e 40 pastiglie di ecstasy, oltre a 3 mila euro in contanti frutto, secondo gli inquirenti, dell'attività di spaccio nelle discoteche. In realtà, almeno secondo quanto emerso in seguito all'interrogatorio, il dj Joe d'Angelo non avrebbe mai avuto a che fare con attività di smercio di droga a differenza di Albrino che ha parzialmente ammesso di aver ceduto in sporadiche occasione qualche dose.