Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, al vaglio testimonianze e immagini delle telecamere di videosorveglianza

VENDITORE DI ROSE AGGREDITO IN CENTRO, INDAGA LA DIGOS

Accerchiato e malmenato da una decina di giovani, l'episodio sabato


TREVISO - Sarà la Digos della Questura di Treviso a fare luce sull'aggressione subita sabato scorso in centro storico da un venditore ambulante di rose originario dello Sri Lanka che è stato accerchiato e malmenato da un gruppetto composto da una decina di persone, si sospetta esponenti dell'estrema destra trevigiana. L'episodio è avvenuto verso le 21.45 di sabato, all'angolo tra via Palestro e via Pescheria. Lo straniero sarebbe stato insultato, schiaffeggiato e colpito con un pugno al volto. Il mazzo di rose che teneva in mano è stato invece gettato a terra e fatto a pezzi dal gruppo di giovani, quasi tutti con le teste rasate e bomber. Insieme a loro erano presenti anche un paio di ragazze ed altri testimoni che non avrebbero però fatto nulla per difendere lo straniero. I giovani si sono dileguati facendo perdere le proprie tracce. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia della polizia che ha battuto a lungo il centro storico a caccia degli aggressori. Gli investigatori hanno intanto raccolto la testimonianza del giovane cingalese e probabilmente saranno acquisite anche le immagini delle telecamere di videsorveglianza.
"Un brutto episodio, sicuramente da condannare -ha commentato il sindaco di Treviso, Giovanni Manildo- Ringrazio il cittadino che avendo assistito all’aggressione ha opportunamente informato le forze dell’ordine: anche questo è un esempio di sicurezza partecipata. Nel frattempo continuiamo a lavorare per la sottoscrizione del Patto per la sicurezza e la riforma della polizia locale. Servono più agenti per le strade, non ci stancheremo di ripeterlo".