Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, volevano denaro: al rifiuto scatta l'aggressione, indaga la polizia

SAN BARTOLOMEO: STUDENTI PESTATI DALLA BABY-GANG

Ad entrare in azione otto ragazzi dell'Est Europa, due feriti lievi


TREVISO - Quattro ragazzi, tutti studenti trevigiani e di circa 16 anni, accerchiati e picchiati da una baby gang composta da otto giovani originari dell'Est Europa. L'episodio è avvenuto alle 23 nel piazzale della chiesa di San Bartolomeo. Le vittime dell'aggressione dovevano recuperare le proprie biciclette per fare ritorno a casa dopo una serata passata in compagnia, quando sono stati affrontati dal gruppetto. Un agguato in piena regola: i giovani malviventi chiedono denaro e gli studenti replicano dicendo di averli spesi tutti in pizzeria. Due tra gli stranieri decidono di passare alle maniere forti e malmenano a pugni uno dei trevigiani. Resterà ferito sia lui che un amico intervenuto in suo soccorso: il primo ha riportato una ferita al labbro, il secondo all'occhio e al naso. Per entrambi, medicati al pronto soccorso del Ca' Foncello di Treviso, saranno sette i giorni di prognosi riportati. I ragazzi della baby-gang, dopo l'aggressione, sono fuggiti a piedi ma torneranno nei pressi della chiesa poco dopo: nel frattempo erano arrivate tre volanti della polizia ed i genitori dei giovani studenti. Alcuni riescono a fuggire mentre quattro tra i malviventi verranno bloccati dai poliziotti e portati in Questura per essere identificati: tra questi c'è un minore che ha cercato pure di fare resistenza agli agenti che lo stavano facendo salire nell'auto di servizio. La polizia scoprirà in seguito che il gruppetto di stranieri aveva, dopo il pestaggio ai trevigiani, messo a segno un furto presso una scuola elementare della zona: ad essere trafugata una coppa lasciata di fronte al plesso. I genitori dei ragazzi feriti nel frattempo hanno formalizzato denuncia per lesioni personali nei confronti della baby gang, i cui componenti sono ormai già noti da tempo alle forze dell'ordine.