Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A 83 anni si è spenta Ines Spadetto, grande collaboratrice della Pro Loco

LUTTO A FARRA DI SOLIGO: È SCOMPARSA LA "NONNA DEI BIMBI"

In occasione dell'epifania, si vestiva da Befana girando tutto il paese


FARRA DI SOLIGO - E’ morta dopo una lunga e penosa malattia sempre amorevolmente assistita dalla figlia Mery e dal figlio Melchiore, all’età di 87 anni Ines Spadetto Ved. Bottarel, una famiglia tra le più numerose e conosciute a Farra Di Soligo. Ines, settima di tredici fratelli, era una donna benvoluta in paese, dove per molti anni è stata una grande collaboratrice della locale Pro Loco. Il suo impegno maggiore era da sempre rivolto soprattutto ai bambini. Il giorno dell’Epifania nonna Ines si vestiva sempre da befana e, accompagnata ogni anno da uno sciame di bambini entusiasti, faceva il giro del paese con il suo asinello per regalare loro, le caratteristiche calzette piene di dolci offerte dalla locale Pro Loco.

Per diversi anni, fino a quando l’incurabile malattia non ha avuto il sopravvento sul suo fisico e anche sul suo carattere combattivo ed estroverso, ogni mattina offriva la sua assistenza sul pulmino comunale ai bambini delle scuole elementari e medie di Farra, diventando la nonna simbolo di tutto il paese, che molti bambini, ancora oggi diventati adulti, la ricordano con simpatia e nostalgia. Un altro esempio della sua grande bontà e del suo ammirevole altruismo lo ha pure dimostrato verso le persone anziane ed invalide. Ines, quando aveva delle ore libere, andava al pomeriggio a portare assistenza alle persone più anziane di lei, non solo nelle famiglie del paese ma anche nelle case di riposo della zona. La notizia della sua morte si è sparse subito a macchia d’olio in tutto il paese, lasciando nel più profondo dolore non solo la figlia Mery, il figlio Melchiore ed i suoi numerosi fratelli e sorelle, ma anche tutti quelli che avevano avuto la fortuna di conoscerla. Si sono uniti al dolore della famiglia pure il sindaco di Farra Giuseppe Nardi e tutta l’amministrazione comunale.

 


Galleria fotograficaGalleria fotografica