Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Arrestato un pakistano 28enne, due denunciati, indagine della polizia stradale

SGOMINATA LA BANDA DEGLI ESAMI DI SCUOLA GUIDA "TRUCCATI"

Alla prova di teoria esaminandi muniti di auricolare e telecamera


TREVISO - (NC) Una microcamera sistemata al posto di un bottone della camicia, un auricolare microscopico nascosto nell'orecchio, un cellulare legato alla caviglia con del nastro adesivo e, fissato con lo stesso modo, un trasmettitore wireless occultato dietro alla schiena. Era questo il kit fornito da una banda composta da tre pakistani agli esaminandi, principalmente connazionali e indiani, per passare l'esame di teoria della patente alla Motorizzazione civile di Treviso. Costo del pacchetto: tra i 1300 ed i 1600 euro circa. Il “servizio” comprendeva l'installazione del kit prima dell'esame e il suggerimento via auricolare delle risposte esatte: le immagini del test d'esame venivano trasmesse in streaming direttamente sul tablet di un pakistano di 44 anni, residente a Bologna.
Lo straniero, consultando il libro di scuola guida, aveva gioco facile a indicare a voce le risposte esatte all'esaminando. A scoprire questo ingegnoso metodo per truccare gli esami sono stati gli investigatori della sezione di polizia giudiziaria della polizia stradale di Treviso. Ad essere arrestato a metà dicembre un pakistano di 28 anni, residente a Bolzano: è stato sorpreso dagli agenti mentre riceveva una somma di 1300 euro da un connazionale che aveva poco prima superato l'esame ed era stato pedinato. Denunciati nel corso dell'operazione anche il 44enne di Bologna che era incaricato di suggerire le risposte esatte ai test e la cui abitazione è stata perquisita alcune settimane fa ed un 27enne di Vicenza, anche lui pakistano. Sono stati finora accertati finora sei casi di stranieri che hanno passato le prove di teoria con questa tecnica: provengono da svariate province del Veneto e quasi tutti capiscono a stento l'italiano. Tutti saranno costretti a sottoporsi nuovamente all'esame. Le parole del comandante della polizia stradale di Treviso, Alessandro De Ruosi.