Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vendrame: “Vogliamo ricordare Luciano per il suo impegno e la sua dedizione"

CGIL IN LUTTO, È MORTO LUCIANO BELLOTTO

Fin dagli anni '60 in prima linea, fu padre fondatore del Sunia


TREVISO - Inaspettato il lutto che ha colpito il mondo sindacale trevigiano. La tragica scomparsa di Luciano Bellotto lascia un vuoto nella Cgil di Treviso che, profondamente toccata da quanto accaduto, esprime il più sincero cordoglio e si stringe ai familiari in questo triste momento. “Luciano Bellotto, uno dei volti più conosciuti del sindacato trevigiano, è stato fin dagli anni ’60 punto di riferimento di pensiero politico e di azione sindacale nel nostro territorio – racconta Giacomo Vendrame, segretario generale della Cgil di Treviso -. Sempre in prima linea, anche in anni difficili, ha seguito per la Cgil il settore del tessile nell’area di Conegliano per poi a inizio anni ’80 diventare, sia a livello nazionale che locale, padre fondatore del Sunia, il sindacato degli inquilini, al fianco dei quali si è speso a sostegno di importanti battaglie per i diritti”. “Un percorso, quello di Bellotto – ha aggiunto il segretario generale– caratterizzato da una forte sensibilità per il disagio, ovunque esso abbia origine, sia in fabbrica per i lavoratori sia per i cittadini relativamente alle questioni e ai fabbisogni abitativi”. “Vogliamo ricordare Luciano – conclude Vendrame – per il suo impegno e la sua dedizione, la sua rettitudine e per la grande attenzione verso gli altri, ma anche per il suo sorriso e la sua grande vitalità”.
Profonfo cordoglio esprimo anche vertici e collaboratori del Sunia, "per l’incolmabile perdita di chi, sempre a fianco dei più deboli, ha voluto dedicare la propria vita a combattere le ingiustizie".
Luciano, entrato in Cgil giovanissimo, ha da sempre e con passione militato nelle fila del sindacato, prima per i tessili e poi dagli anni ’80 nel SUNIA. La sua umanità e la sua capacità di mettersi al servizio degli altri rimarranno sempre d’esempio a chi, più giovane, voglia cominciare a militare nel mondo sindacale.
Moltissime le persone che l’hanno conosciuto e che anche grazie alla sua azione sono riuscite a veder riconosciuti i propri diritti.
“Il miglior modo per onorare la sua memoria ed il suo ricordo è continuare nel cammino da lui tracciato nella difesa dei diritti dei più deboli - sostiene Alessandra Gava, che proprio lo scorso anno è succeduta a Bellotto alla guida dell'organizzazione -. Conoscevo Luciano da molti anni. Da lui ho appreso molte degli elementi che mi permettono ora di fare il mio lavoro. Sempre franco ed onesto si è anche, più volte, personalmente esposto nelle battaglie per il diritto alla casa. Lascia un vuoto incolmabile”.