Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un incontro che spegne le polemiche: comunicato lo stato di avanzamento dei lavori

SANTA CATERINA: SINDACO, GIUNTA E MAGGIORANZA A CONFRONTO

Il polo museale verrà recuperato: aree ora chiuse saranno visitabili



TREVISO
- Il sindaco Manildo e la giunta hanno incontrato i consiglieri di maggioranza per approfondire lavori, opportunità e nuovi sviluppi inerenti il polo museale di Santa Caterina. Nel corso dell’incontro il primo cittadino ha comunicato lo stato di avanzamento del progetto che permetterà di far coesistere, accanto alle esposizioni permanenti anche quelle temporanee. Il progetto, elaborato dai referenti tecnici del Comune e presentato nel corso della riunione, è risultato fortemente migliorativo. La Pinacoteca civica rimarrà pienamente visitabile a partire dalla sala dei Teleri di San Teonisto fino al punto di inizio della mostra temporanea. Una soluzione fortemente voluta dal Sindaco e dall'assessore alla Cultura Luciano Franchin che permetterà una visione più omogenea delle collezioni permanenti, lasciando al tempo stesso alle mostre temporanee gli spazi e l’autonomia espositiva. La soluzione permetterà anche il recupero di aree fino ad oggi non aperte al pubblico, con il recupero del mezzanino. Sarà quest’ultimo, dotato di una corretta illuminazione, a ospitare le sale didattiche: gli studenti, prima confinati in un’area più decentrata, si sentiranno così al centro dell’attività del museo.
Manildo, citando le parole del Presidente Mattarella che nel suo discorso di insediamento ha posto una istituzione come quella del museo come luogo primario dell’aggregazione civica quotidiana, ha sottolineato la necessità di intervenire, al più presto, per garantire il futuro del museo stesso.
“In un momento di difficoltà sul fronte dei trasferimenti statali i Comuni devono fare i conti con un sempre più limitato numero di risorse che devono essere allocate a favore dei servizi essenziali come la manutenzione delle scuole e il rifacimento delle strade –
ha dichiarato Manildo
- Per sostenere e anzi ampliare l’offerta del Museo il ricorso a finanziamenti nuovi, a nuovi progetti, anche provenienti da privati diventa necessario. A certificare questa necessità sono i numeri, già noti, di visitatori paganti registrati dal museo negli anni scorsi. Seimila visitatori paganti all’anno possono bastare a coprire la spesa di un dipendente, non certamente dell’intera macchina museale. In questa direzione va l’arrivo delle esposizioni temporanee, che come certifica anche il percorso pensato, potranno convivere pienamente con le permanenti”.