Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Armati e travisati hanno agito all'alba: all'interno c'erano gli addetti alle pulizie

COLPO FALLITO AL FAMILA DI ODERZO: CACCIA A DUE BANDITI

I malviventi fuggono con il denaro dei presenti e una cassa di vino


ODERZO – (gp) Tentano un colpo al Famila di Oderzo ma trovano soltanto gli addetti alle pulizie e se ne vanno con qualche decina di euro e una cassa di vino. Due banditi, armi in pugno e travisati, sono entrati in azione all'alba in via Piave con l'obiettivo di ripulire la cassaforte dell'esercizio commerciale. Riusciti a penetrare nello stabile, i banditi si sono trovati di fronte gli addetti alle pulizie ai quali è stato intimato di aprire la cassaforte. Atterriti, i presenti hanno riferito di non avere né le chiavi né i codici per riuscire ad aprirla tanto che i due banditi, una volta capito che il colpo sarebbe sfumato, li hanno costretti a svuotare tasche e portafogli per racimolare qualche spicciolo, oltre a una cassa di vino, prima di dileguarsi in pratica a mani quasi vuote. A lanciare l'allarme sono stati gli stessi addetti alle pulizie ma all'arrivo dei carabinieri non c'era più nessuna traccia dei banditi. I militari hanno comunque visionato le telecamere di videosorveglianza del locale per riuscire a dare un nome e un volto ai rapinatori.