Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Insolita richiesta di un'automobilista di Valdobbiadene inoltrata all'amministrazione

MULTATA DI 41 EURO VUOLE PAGARE LAVORANDO PER IL COMUNE

"Pronta a mansioni socialmente utili", il sindaco: "Impossibile"


VALDOBBIADENE – (gp) Lavori socialmente utili per evitare di aprire il portafogli e pagare ugualmente una multa. L'idea, o meglio, la richiesta è pervenuta sul tavolo del sindaco di Valdobbiadene Luciano Fregonese. Ad avanzarla un'automobilista alla quale è stata elevata una sanzione amministrativa per divieto di sosta. Un importo di appena 41 euro che la donna dice però di non riuscire a pagare. La diretta interessata infatti spiega la propria richiesta, in una lettera inviata al primo cittadino, sostenendo di dover rinunciare a molte cose perché fatica ad arrivare a fine mese. Contestando la sanzione, sostiene inoltre che rivolgersi al giudice di pace le costerebbe molto di più che saldare il conto con l'amministrazione comunale per cui l'unico modo per “mettere tutti d'accordo” potrebbe essere quello di estinguere il debito, senza controversie legali, effettuando dei lavori socialmente utili. Almeno questa è la richiesta che la donna ha fatto al indaco Fregonese, attenendo una risposta in merito. “Sarebbe una novità - precisa l'avv. Fabio Capraro - l'introduzione anche nel diritto civile di questa applicazione, nata solo nella materia penale e applicata in particolar modo per la circolazione stradale. Però – conclude il legale - ci vorrebbe una legge ad hoc”. Non è il primo caso anomalo che accade a Valdobbiadene. Un parrucchiere infatti, dopo aver preso una multa di 300 euro per un poster attaccato sulla vetrata all'interno della porta del suo negozio, ha pagato consegnando prodotti il cui prezzo copriva l'ammontare di quanto comminato dalla polizia municipale. Un altro caso riguarda un suo concittadino, al centro di una disputa con il fisco, che ha invece “pagato” una multa di 1.750 euro allo Spisal di Montebelluna consegnando la mucca che teneva in una stalla.