Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Volevano evitare una multa ad un cliente scoperto dalla polstrada senza copertura

CONTRASSEGNO RETRODATATO: ASSICURATORE DENUNCIATO

Denunciato un 41enne di Salgareda, nei guai anche impiegata 25enne


SAN POLO - Hanno retrodatato il tagliando assicurativo dell'auto di un cliente, un dominicano di 58 anni, per cercare di evitagli una multa che la stradale gli aveva inflitto durante un controllo e in cui risultava che il suo veicolo era senza copertura assicurativa. A finire nei guai un assicuratore 41enne di Salgareda ed un'impiegata 25enne di Ponte di Piave, entrambi dipendenti di un'agenzia assicurativa con sede a San Polo di Piave. L'uomo dovrà rispondere di falso ideologico in scrittura privata mentre la ragazza che di fatto ha solo eseguito un ordine del suo superiore, eseguendo la pratica, risulta indagata per falso materiale. A smascherare il trucco sono stati gli investigatori della polstrada. Il dominicano, multato a metà dicembre, si è presentato negli uffici della polizia stradale per protestare contro la sanzione, sostenendo che l'assicurazione era attiva già dal giorno precedente al controllo. Gli agenti non hanno impiegato molto a scoprire che in realtà il pagamento del premio assicurativo era ben più recente.