Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Caccia aperta al pirata della strada che ha investito lunedì sera la 75enne di Asolo

INVESTITA VICINO CASA: DISPOSTA L'AUTOPSIA SU ANNA FURLAN

Aperto un fascicolo per omicidio colposo e omissione di soccorso



ASOLO
– (gp) La Procura di Treviso ha disposto l'autopsia sul corpo di Anna Furlan, la 75enne di Asolo travolta e uccisa da un'auto pirata la sera del 10 febbraio scorso ad appena 50 metri dalla sua abitazione. Il pm Giuseppe Salvo, oltre all'accertamento autoptico, ha disposto un perizia tecnica per determinare l'esatta dinamica del sinistro ed escludere da eventuali colpe a carico del secondo veicolo coinvolto. Il fascicolo aperto sul caso prevede le ipotesi di reato di omicidio colposo e omissione di soccorso, al momento a carico di ignoti. Dalle ricostruzioni degli inquirenti infatti la pensionata stava rientrando a Casella d'Asolo in corriera dopo una visita dal dentista. Scesa alla fermata di via Palladio aveva cambiato idea e, piuttosto che telefonare alla figlia per chiedere di darle un passaggio fino a casa, aveva deciso di andarci a piedi. Mentre stava camminando sul ciglio della strada un automobilista l’ha centrata in pieno facendola volare per alcuni metri sull’asfalto e proseguendo la sua corsa senza fermarsi a soccorrerla. Subito dopo il primo investimento la 75enne è stata travolta da un secondo automobilista che oltre ad aver assistito alla scena si è subito fermato a prestare soccorso. Sul posto si è precipitata un'ambulanza del Suem 118 di Crespano del Grappa ma all'arrivo dei medici per la donna non c'era già più nulla da fare. L'autista della seconda vettura, il primo a lanciare l'allarme dopo i fatti, potrebbe venire indagato per permettere di procedere con le indagini ma si tratterebbe, come hanno sottolineato gli inquirenti, di un semplice atto dovuto a sua stessa tutela visto che dai primi rilievi risulterebbe estraneo da qualsiasi colpa. Di certo c'è che la caccia al pirata della strada è tuttora aperta e con il passare dei giorni la sua posizione si fa sempre più grave.