Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Giudicato colpevole il 58enne Giovanni Lucchetta, ex patron della Spes Volley

NON PAGA I CONTRIBUTI AI SUOI DIPENDENTI: 10 MESI

La vicenda č relativa alla ditta Eurosteel di Codognč, fallita nel 2009


CONEGLIANO - (gp) Nuovi guai con la giustizia per Giovanni Lucchetta, l'ex patron della Spes Volley. Il giudice Piera De Stefani, aumentando di due mesi le richieste del pubblico ministero, lo ha condannato a dieci mesi di reclusione. Il 58enne, difeso dall'avvocato Davide Favotto, era accusato di non aver versato i contributi dei suoi dipendenti. Nello specifico, secondo quanto riportato nel capo d'imputazione, in qualità di legale rappresentante della Eurosteel sas, ditta di carpenteria di Codognè dichiarata fallita nel 2009, avrebbe omesso di versare entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione annuale di sostituti d'imposta ritenute risultanti dalla certificazione rilasciata ai sostituiti per un ammontare di poco superiore ai 97 mila euro. I contributi non versati erano relativi all'anno 2007. La violazione contestata dalla Procura è prevista dalla legge sui reati tributari e può essere punita con la reclusione fino a due anni. Quindi a Lucchetta poteva andare anche peggio, visti i suoi precedenti guai con la giustizia. In tribunale a Conegliano infatti il 58enne aveva chiuso con un patteggiamento una vicenda analoga che lo vedeva accusato di violazione della legge sulla previdenza sempre come ex titolare della Eurosteel. La Procura gli contestava di non avere versato all'Inps contributi previdenziali per circa 19mila euro spettanti ai dipendenti.