Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Giudicato colpevole il 58enne Giovanni Lucchetta, ex patron della Spes Volley

NON PAGA I CONTRIBUTI AI SUOI DIPENDENTI: 10 MESI

La vicenda č relativa alla ditta Eurosteel di Codognč, fallita nel 2009


CONEGLIANO - (gp) Nuovi guai con la giustizia per Giovanni Lucchetta, l'ex patron della Spes Volley. Il giudice Piera De Stefani, aumentando di due mesi le richieste del pubblico ministero, lo ha condannato a dieci mesi di reclusione. Il 58enne, difeso dall'avvocato Davide Favotto, era accusato di non aver versato i contributi dei suoi dipendenti. Nello specifico, secondo quanto riportato nel capo d'imputazione, in qualità di legale rappresentante della Eurosteel sas, ditta di carpenteria di Codognè dichiarata fallita nel 2009, avrebbe omesso di versare entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione annuale di sostituti d'imposta ritenute risultanti dalla certificazione rilasciata ai sostituiti per un ammontare di poco superiore ai 97 mila euro. I contributi non versati erano relativi all'anno 2007. La violazione contestata dalla Procura è prevista dalla legge sui reati tributari e può essere punita con la reclusione fino a due anni. Quindi a Lucchetta poteva andare anche peggio, visti i suoi precedenti guai con la giustizia. In tribunale a Conegliano infatti il 58enne aveva chiuso con un patteggiamento una vicenda analoga che lo vedeva accusato di violazione della legge sulla previdenza sempre come ex titolare della Eurosteel. La Procura gli contestava di non avere versato all'Inps contributi previdenziali per circa 19mila euro spettanti ai dipendenti.