Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Giudicato colpevole il 58enne Giovanni Lucchetta, ex patron della Spes Volley

NON PAGA I CONTRIBUTI AI SUOI DIPENDENTI: 10 MESI

La vicenda è relativa alla ditta Eurosteel di Codognè, fallita nel 2009


CONEGLIANO - (gp) Nuovi guai con la giustizia per Giovanni Lucchetta, l'ex patron della Spes Volley. Il giudice Piera De Stefani, aumentando di due mesi le richieste del pubblico ministero, lo ha condannato a dieci mesi di reclusione. Il 58enne, difeso dall'avvocato Davide Favotto, era accusato di non aver versato i contributi dei suoi dipendenti. Nello specifico, secondo quanto riportato nel capo d'imputazione, in qualità di legale rappresentante della Eurosteel sas, ditta di carpenteria di Codognè dichiarata fallita nel 2009, avrebbe omesso di versare entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione annuale di sostituti d'imposta ritenute risultanti dalla certificazione rilasciata ai sostituiti per un ammontare di poco superiore ai 97 mila euro. I contributi non versati erano relativi all'anno 2007. La violazione contestata dalla Procura è prevista dalla legge sui reati tributari e può essere punita con la reclusione fino a due anni. Quindi a Lucchetta poteva andare anche peggio, visti i suoi precedenti guai con la giustizia. In tribunale a Conegliano infatti il 58enne aveva chiuso con un patteggiamento una vicenda analoga che lo vedeva accusato di violazione della legge sulla previdenza sempre come ex titolare della Eurosteel. La Procura gli contestava di non avere versato all'Inps contributi previdenziali per circa 19mila euro spettanti ai dipendenti.