Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ma il governatore Zaia: "Non c'Ŕ battaglia e Flavio non correrÓ da solo"

"BISOGNA CAPIRE CHI STA CON IL VENETO E L'AUTONOMIA DELLA LIGA"

Tosi rilancia la volontÓ di decidere le candidature per le regionali


VENEZIA - "Qui non si tratta di capire chi sta con Tosi, ma chi sta con il Veneto, e sta con il Veneto chi difende l'autonomia della Liga Veneta. Il federalismo lo si pratica all'interno del movimento. Siccome c'è uno statuto federale la lista la si decide in Veneto". Così Flavio Tosi torna a mettere i paletti sull'autonomia della segreteria veneta della Lega. Sulle ipotesi di strappo tra lui e il segretario federale Matteo Salvini, Tosi ha risposto: "bisogna prima parlarsi".
Il presidente della Regione Luca Zaia e candidato a succedere a se stesso, tuttavia, getta acqua sul fuoco del confronto in casa Lega in vista delle regionali 2015: "Non c'è battaglia – ribadisce Zaia -, c'è un confronto sereno e come accade sempre si troverà la soluzione". Il governatore dice anche di non considerare l'ipotesi di una discesa in campo 'solitaria' di Flavio Tosi: "A me questo non risulta – assicura -. Comunque, staremo a vedere dopo gli incontri che si faranno". "La campagna elettorale senza Tosi non esiste" ha aggiunto Zaia, che lunedì si incontrerà con lo stesso sindaco di Verona e con Salvini.