Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/183: IL TROFEO ROLEX SEGNA L'ORA DI PEDRO ORIOL

Lo spagnolo si aggiudica il primo titolo, secondo l'azzurro Gagli


GINEVRA - Tappa appetitosa del Challenge Tour, il Trofeo Rolex, si gioca dal 23 al 26 agosto al Golf Club di Ginevra, a Cologny, in Svizzera. Nasce nel 1921 il Golf Ginevra, con l’appoggio dei funzionari della Società delle Nazioni; ha un debutto modesto, un percorso situato su...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ma il governatore Zaia: "Non c'è battaglia e Flavio non correrà da solo"

"BISOGNA CAPIRE CHI STA CON IL VENETO E L'AUTONOMIA DELLA LIGA"

Tosi rilancia la volontà di decidere le candidature per le regionali


VENEZIA - "Qui non si tratta di capire chi sta con Tosi, ma chi sta con il Veneto, e sta con il Veneto chi difende l'autonomia della Liga Veneta. Il federalismo lo si pratica all'interno del movimento. Siccome c'è uno statuto federale la lista la si decide in Veneto". Così Flavio Tosi torna a mettere i paletti sull'autonomia della segreteria veneta della Lega. Sulle ipotesi di strappo tra lui e il segretario federale Matteo Salvini, Tosi ha risposto: "bisogna prima parlarsi".
Il presidente della Regione Luca Zaia e candidato a succedere a se stesso, tuttavia, getta acqua sul fuoco del confronto in casa Lega in vista delle regionali 2015: "Non c'è battaglia – ribadisce Zaia -, c'è un confronto sereno e come accade sempre si troverà la soluzione". Il governatore dice anche di non considerare l'ipotesi di una discesa in campo 'solitaria' di Flavio Tosi: "A me questo non risulta – assicura -. Comunque, staremo a vedere dopo gli incontri che si faranno". "La campagna elettorale senza Tosi non esiste" ha aggiunto Zaia, che lunedì si incontrerà con lo stesso sindaco di Verona e con Salvini.