Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La 75enne è morta per un trauma toracico compatibile con il "secondo" investimento

L'AUTOPSIA SU ANNA FURLAN ALLONTANA L'IPOTESI DELL'AUTO PIRATA

L'automobilista è stato indagato per omicidio colposo


ASOLO – (gp) Anna Furlan, la 75enne di Asolo travolta e uccisa a 50 metri dalla propria abitazione la sera del 9 febbraio scorso, nel giorno del suo compleanno, è morta a causa di un importante trauma toracico. E' questo il primo esito dell'autopsia svolta dal medico Giacomo Ceron sul corpo della pensionata, al quale la famiglia della vittima (che si è affidata all'avvocato Ivana Taschin) ha affiancato il dottor Giovanni Ciraso. Gli esiti dell'esame autoptico dicono inoltre che la 75enne è stata investita frontalmente e che le ferite sono compatibili con il secondo investimento, sempre che un'auto pirata ci sia realmente stata. Un dubbio che viene dal fatto che al momento gli inquirenti non hanno elementi per poter affermare che la donna sia stata centrata prima da una vettura, che poi non si sarebbe fermata a prestare soccorso, e poi da una seconda, il cui guidatore ha dato l'allarme ed è stato iscritto nel registro degli indagati per l'ipotesi di reato di omicidio colposo. Il nulla osta per la sepoltura verrà rilasciato in mattinata e la data dei funerali della pensionata non sono ancora stati fissati. Di certo c'è che a chiarire come siano andati i fatti sarà necessario attendere l'esito della perizia tecnica disposta dalla Procura di Treviso e il risultato delle analisi sui video delle telecamere di sorveglianza poste in zona per capire anche a che velocità andasse il secondo veicolo coinvolto. Anna Furlan, subito dopo il primo investimento, venne travolta dall'automobilista indagato che si è subito fermato a prestare soccorso. Sul posto si è precipitata un'ambulanza del Suem 118 di Crespano del Grappa ma all'arrivo dei medici per la donna non c'era già più nulla da fare.