Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Ne parliamo con Nicola Pasqualato, presidente di Ala Onlus

TRA ABUSIVI E CAOS PAGAMENTI, PER I DISABILI PARCHEGGIARE ╚ UN'IMPRESA

Contro i "furbetti" Ŕ sorto il gruppo "Fotografa l'impostore"


TREVISO - Spostarsi in auto per molti disabili e per i familiari o gli amici che li accompagnano può essere complicato. E ancor più parcheggiare. Molto spesso, pur godendo di stalli riservati, queste persone li trovano occupati da altri automobilisti privi di qualsiasi titolo a lasciare la propria auto in quei posti. Un fenomeno fortunatamente in diminuzione negli ultimi anni, grazie all'accresciuta sensibilità dell'opinione pubblica, ma ancora molto diffuso: sono ancora parecchi gli abusivi che parcheggiano abitualmente nelle aree destinate ai portatori di handicap. In alcuni casi, gli incivili, di fronte alla richiesta di liberare lo stallo, sono arrivati persino ad insultare o aggredire i titolari legittimi. Tanto che ora è nato un gruppo su Facebook "Fotagrafa l'impostore" per individuare i furbetti della sosta vietata e postare le immagini sul celebre social network.
Un secondo problema, relativo alla mobilità e al parcheggio, invece, riguarda la possibilità per le auto dei disabili, ovviamente munite di apposito contrassegno, di sostare negli stalli blu senza pagare la tariffa, in caso i park riservati siano già esauriti. Una facoltà lasciata alla discrezione dei singoli comuni, ma quasi mai segnalata con cartelli o indicazioni nei pressi delle aree di sosta. Con la conseguenza di diversi trattamenti da paese a paese e la necessità, per chi viaggia insieme a disbili di compiere faticose ricerche preventive di informzioni, in municipio o alla polizia locale, per evitare di incorrere in sanzioni. Per cercare di ovviare a questo disagio, sul sito dell'associazione Ala Onlus è stata creata una sorta di mappa, in cui gli utenti sono invitati a segnalare il regime (parcheggi a pagamento o gratis per i disabili) nel proprio comune.
Di questi argomenti, parliamo nel consueto appuntamento settimanale con Nicola Pasqualato, presidente di Ala - Associazione lotta all'autismo onlus di Treviso.