Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, indagine Unioncamere del Veneto, il mercato interno fa segnare un +2,8%

MANIFATTURIERO: CENNI DI RIPRESA NELL'ULTIMO TRIMESTRE DEL 2014

Trainante sempre la domanda estera, produzione stazionaria


TREVISO - Si rimane restii a parlare di “ripresa”: un termine che suona decisamente improprio dopo sette anni di crisi profonda. Eppure qualcosa si è mosso, in senso positivo, nel manifatturiero trevigiano, nell’ultimo scorcio d’anno. Ciò, stando al consueto monitoraggio congiunturale condotto da Unioncamere Veneto su 300 imprese, rappresentative di circa 16.500 addetti. Gli elementi di novità non sono tanto sulla produzione, stazionaria al +1,3%; né sulla domanda estera, che si conferma trainante e si attesta al +4,2%. Di nuovo c’è piuttosto che si rimettono in moto gli ordinativi dal mercato interno, con riflessi positivi, seppur modesti, anche sulle vendite in Italia. Significativa la variazione tendenziale rispetto allo stesso trimestre del 2013: nel caso degli ordinativi dal mercato interno tale variazione si attesta al +2,8% (bisogna risalire indietro di 15 trimestri per trovare una variazione analoga) ed è invece  del +0,9% la variazione tendenziale del fatturato interno. Ma oltre alle molte luci non mancano alcune ombre. Il 30% di imprese dichiara ancora contrazione nella raccolta ordini dal mercato interno; quota che sale al 34% per il fatturato interno. Minoritarie, come si vede, le imprese che dichiarano una sostanziale stabilizzazione delle proprie performance.