Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Pordenone, blitz della Guardia di Finanza, sigilli a beni per un milione di euro

EVASIONE: MANETTE AL RE DEI NIGHT, SEQUESTRI ANCHE A TREVISO

Sottratti al fisco redditi per 3 milioni, 400 lap dancer irregolari


PORDENONE - Frode fiscale: questa la pesantissima accusa di cui dovrà rispondere un pordenonese di 50 anni, Stefano Caserta, titolare fino al 2012 del “Mille lire lap dance” di Zoppola (in provincia di Pordenone) e del “Parco delle Rose” di Pozzuolo (Udine). L'imprenditore è stato arrestato dalla Guardia di Finanza. Secondo quanto emerso nel corso delle indagini delle fiamme gialle, l’uomo avrebbe sottratto al fisco redditi per almeno tre milioni di euro, Iva per 850mila euro e imposta sugli intrattenimenti dal vivo per 750mila euro. Nel corso dei controlli sono stati individuati anche 400 lavoratori irregolari, per la maggior parte lap dancer e intrattenitrici notturne. Sotto sequestro beni mobili e immobili per un milione di euro sia Pordenone ma anche nelle province di Venezia, Milano, Bologna, Ferrara, Treviso e Trieste.