Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Grande spettacolo a Monigo con 8 mete complessive e successo 40-24 col bonus

I LEONI SUONANO BENE IL BLUES E RIFILANO CINQUE METE AL CARDIFF

Treviso batte per la prima volta quest'anno in Pro 12 una straniera


TREVISO - Grande spettacolo a Monigo per la prima vittoria in Pro 12 quest'anno del Benetton contro una squadra straniera. La partita si apre nel segno del bel gioco per i Leoni con una meta ben costruita che arriva dopo soli 5'.  Il buco lo fa Marco Barbini che riesce anche nel buon passaggio all'ala per Mat Luamanu che corre e schiaccia in bandierina.
Jayden Hayward non trasforma ma si fa perdonare con il calcio che porta i suoi oltre break. Solo un attimo e ad inventare stavolta è il centro Enrico Bacchin che buca la difesa gallese e serve l'accorrente Angelo Esposito che vola in meta al centro dei pali.
Jayden Hayward trasforma, ma sulla ripartenza i Blues guadagnano il calcio del 15-3 trasformato da Patchell.  Una disattenzione difensiva su un calcio di Alberto Lucchese porta, poco dopo, in meta l'altro mediano Lloyd Williams e i Blues vanno a -5.
Il Benetton continua ad attaccare, con James Ambrosini e Sam Christie ispirati nel creare continui cambiamenti di fronte. Al 29' ottima l'azione sulla chiusa con il passaggio tutto made in San Donà di Matteo Zanusso per Enrico Bacchin, che resiste ad un paio di placcaggi ed arriva oltre la linea, così come ravvisato dal tmo.
Lo spettacolo è garantito nella prima frazione di gioco.
Patchell inventa a sua volta e passa all'interno, saltando Isaacs, ma trovando comunque pronto alla raccolta e all'immediata meta di reazione il capitano Navidi.
E' un vero e proprio show quello dei primi 40' a Monigo.
Jayden Hayward ne è tra gli attori principali con un'azione solitaria di metà campo che semina avversari e porta alla meta del bonus per il XV della Marca e al riposo sul 27-17.
La ripresa si apre nel migliore dei modi per Antonio Pavanello e compagni.
Henry Seniloli entra per Alberto Lucchese e al primo pallone toccato, servito da uno splendido sottomano di Mat Luamanu, può volare in meta al centro dei pali.
Jayden Hayward trasforma e successivamente aumenta il divario con un piazzato da 40 metri.
Qualche dubbio sulla terza meta dei Blues poco più tardi con un gioco in aria poco chiaro che produce la marcatura pesante di Thomas.
Nel finale Jayden Hayward fissa lo score finale sul 40-24.

BENETTON-CARDIFF BLUES 40-24
BENETTON TREVISO: Hayward; Esposito (pt 19' Pratichetti), Bacchin, Christie, Ragusi; Ambrosini, Lucchese (st 1' Seniloli); Luamanu, Budd (st 20' Swanepoel), Barbini; Fuser, Pavanello (st 20' Vallejos); Harden (st 1' Manu), Giazzon (st 27' Anae), Zanusso (st 38' Acosta). A disp.: Carlisle. All. Casellato.
CARDIFF BLUES: Tuculet; O. Jenkins (st 31' G. Davies), Isaacs, Thomas, Amorosino (st 9' Smith); Patchell , L. Williams (st 31' Knoyle); Navidi, E. Jenkins (st 3' Vosawai), Turnbull; Paulo (st 34' Normandale), Cook; Jones (st 18' Andrews), Dacey (st 31' R. Williams), Filise (st 33' T. Davies). All. Hammett.
ARBITRO: Conway della Federazione Irlandese.
MARCATORI: pt 5' Luamanu meta; 11' Hayward p.; 13' Esposito meta tr. Hayward; 15' Patchell p.; 19' L. Williams meta tr. Patchell; 29' Bacchin meta tr. Hayward; 31' Navidi meta tr. Patchell; 37' Hayward meta; st 2' Seniloli meta tr. Hayward; 7' Hayward p.; 8' Thomas meta tr. Patchell; 37' Hayward p.
NOTE: pt 27-17; spettatori: 2670; Guinness PRO12 Man of the Match: Marco Barbini (Benetton Treviso); calciatori: Benetton Treviso 6/8 (Hayward 6/8), Cardiff Blues 4/4 (Patchell 4/4); punti in classifica: Benetton Treviso 5, Cardiff Blues 0.