Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fregona, agenti si fingono corrieri per consegnare l'ennesimo pacco, scatta il blitz

SHOPPING ON LINE CON LA CARTA CLONATA: ACQUISTI PER 10MILA €

Denunciato dalla polizia postale un 19enne di origini algerine


FREGONA - Faceva shopping in internet utilizzando i codici di una carta di credito che risultava essere clonata ad un cittadino statunitense: nell'arco di poche settimane aveva acquistato merce per un valore di oltre 10mila euro tra cui pc, telefonini consolle musicali, orologi, materiale elettronico vario. Ad essere denunciato dalla polizia postale un 19enne di origini algerine e residente a Fregona: per gli acquisti in rete utilizzava lo pseudonimo di “Marco”, fantomatico studente universitario fuori sede e ospite della propria famiglia. Le indagini sono state avviate dopo varie segnalazioni giunte dal circuito bancario. I poliziotti si sono presentati a casa del 19enne camuffati da corrieri: il giovane, anziché vedersi consegnare il pacco, si è visto perquisire l'abitazione e sequestrare tutto il materiale acquistato illecitamente in rete.