Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Procura scarta l'ipotesi di contestarlo a Bledian Bega: "Insostenibile a processo"

CARABINIERE INVESTITO DAI LADRI: NESSUN TENTATO OMICIDIO

La sera dell'arresto una donna, per paura, è rimasta chiusa in garage


Il comandante di Legione Detalmo Mezzavilla in visita a Maurizio BiasiniTREVISO – (gp) Nessun tentato omicidio. La Procura di Treviso, analizzati gli atti del processo per direttissima nei confronti dei tre albanesi arrestati sabato notte nel loro covo di via Don Milani, ha deciso che sarebbe insostenibile sostenere quell'accusa in tribunale in quanto sarebbe impossibile provare la volontà di uccidere dell'uomo alla guida dell'auto che ha investito il brigadiere Maurizio Biasini. Anche nel caso in cui gli inquirenti facessero dietrofront, l'accusa cadrebbe in aula in quanto le ferite riportate dal militare, seppur gravi, non avrebbero mai messo in pericolo la sua vita per cui il reato non sarebbe comunque configurabile. Bledian Bega, 34 anni, Bleda Noka, 33 anni e Lavdim Neziri, 39 anni, torneranno di fronte al giudice a metà marzo, chiamati a rispondere dei reati di ricettazione (dell'auto rubata e della refurtiva) furto aggravato, lesioni gravi e resistenza a pubblico ufficiale. Contestazioni che comunque prevedono pene tra i 3 e i 7 anni di reclusione. Nel frattempo si è appreso che la notte del blitz dei carabinieri in via Don Milani, un'inquilina del palazzo è rimasta chiusa nel proprio garage dovendo chiamare i vigili del fuoco per uscire dal box. La donna era scesa nel seminiterrato per prendere la propria auto. Una volta sentito il trambusto, per paura, ha chiuso il basculante rimanendo intrappolata. Nessuno pare essersi accorto di lei, tanto che sono stati i pompieri a dover intervenire per farla uscire.