Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accusato di violenza sessuale su sei pazienti con la scusa delle "gambie gonfie"

ABUSI ALLE VISITE DI IDONEITÀ SPORTIVA: CARDIOLOGO SOSPESO

Appello della Squadra Mobile: "Le vittime potrebbero essere di più"


TREVISO – (gp) Un noto cardiologo è stato interdetto dall'attività medica per violenza sessuale nei confronti delle sue pazienti. A notificargli la misura cautelare della sospensione dell'attività professionale è stata la Squadra Mobile di Treviso dopo aver raccolto la denuncia di due pazienti e aver accertato la violenza sessuale, al momento, di sei donne tra i 22 e i 45 anni. L'uomo, un 50enne, vive in provincia di Venezia ma esercitava in strutture private trevigiane (e in nessuna pubblica) e svolgeva la mansione di medico sociale una società di calcio giovanile trevigiana. A lui si rivolgevano per ottenere il certificato di idoneità per attività sportive non agonistiche. Dalla testimonianza delle vittime sarebbe emerso che il professionista avrebbe effettuato l'esame cardiologico facendo spogliare le pazienti costringendole a restare solo con gli slip, cosa inusuale perché solitamente questa pratica medica viene svolta facendo alzare solo la maglietta.
Tra le altre stranezze, l'indagato, denunciato per violenza sessuale, c
on la scusa di attribuire al gonfiore delle gambe un problema di emorroidi
, avrebbe eseguito delle ispezioni rettali facendo rimanere basite le pazienti che non avrebbero però reagito pensando che fosse tutto regolare. Le vittime però potrebbero essere molte di più, visto che il professionista lavora presso diversi centri medici privati. La Squadra Mobile di Treviso lancia infatti un appello affinchè tutte coloro che si siano trovate nelle medesime situazioni delle denuncianti si rivolgano alla Polizia. 


Galleria fotograficaGalleria fotografica