Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Polizia ha eseguito l'ordinanza di cattura nei confronti di Li Rongmei

LUCCIOLE CINESI LOW COST: FERMATA UNA LATITANTE A TREVISO

E' sospettata di essere parte di una banda che sfruttava connazionali


TREVISO - E ' stata fermata dagli agenti della Polizia di Stato a Treviso la donna cinese Li Rongmei, 52enne nata a Shanghai, che risultava latitante dallo scorso 16 febbraio, data in cui era scattata l'operazione della Squadra Mobile della Questura di Pescara che aveva sgominato un'organizzazione, tutta cinese, dedita allo sfruttamento della prostituzione nel pescarese. All'epoca, il Gip del Tribunale di Pescara, Nicola Colantonio, su richiesta del pm che aveva diretto le indagini, Salvatore Campochiaro, aveva emesso ordinanze di custodia cautelare in carcere per tre uomini e tre donne, tutti di nazionalità cinese e con regolare permesso di soggiorno. Quest'ultima esecuzione di misura cautelare è stata operata dalla Squadra Mobile di Treviso in relazione all'ordinanza del Gip Colantonio. La donna é accusata di aver fatto parte di una ramificata associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione e al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina nei confronti di decine di ragazze cinesi clandestine, e che gestiva almeno tre case di prostituzione, di cui due a Pescara e una a Montesilvano (Pescara). Le indagini della Squadra Mobile pescarese, coordinata dal vice Questore Pierfrancesco Muriana, si sono basate su intercettazioni telefoniche, pedinamenti, escussioni testimoniali e, soprattutto, sulla testimonianza di una delle prostitute affrancatasi dal giogo dei suoi sfruttatori. In particolare, secondo gli investigatori, Li Rongmei gestiva l'aspetto logistico dell'associazione in quanto si occupava di stipulare contratti di locazione per gli appartamenti dove si prostituivano le donne e a volte di pagare i canoni di affitto.