Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, erano nascoste in un trolley imballato con la pellicola securbag

CONTRABBANDO DI SIGARETTE, SEQUESTRATI 20 KG DI BIONDE

Viaggiatore proveniente dall'Ucraina denuncisto dalla GdF


TREVISO - In un trolley, imballato con una pellicola di plastica trasparente, nascondeva 20 kg di sigarette Marlboro di contrabbando. Per sua sfortuna è incappato in un controllo svolto dalla Guardia di Finanza e dall'Agenzia delle Dogane all'aeroporto Canova di Treviso. Ad essere denunciato un cittadino ucraino che ha riferito di essere giunto nella Marca in vacanza per visitare alcuni conoscenti. A nulla sono valse le sue dichiarazioni: le fiamme gialle avevano già monitorato, attraverso la continua attività d'intelligence, operata sull'intero traffico dell'aeroporto di Treviso, il volo su cui era imbarcato.
"Le statistiche elaborate nello specifico settore e lo screening condotto sull’attività in aeroporto -spiega il comandante della Compagnia di Treviso della Guardia di Finanza, Francesco Calimero- evidenziano una recrudescenza del fenomeno del contrabbando di tabacchi lavorati esteri, quale fonte non secondaria di reddito per le associazioni criminali, specialmente dell’est Europa, perpetrato con metodi e tecniche sempre più raffinate. Pesanti le conseguenze a cui andrà incontro il responsabile: oltre al sequestro della merce, sono previste sanzioni economiche pari a 5 euro per ogni grammo di tabacco trasportato e soprattutto il rischio di trascorrere dietro le sbarre dai due ai cinque anni".