Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

AUDIO Intervista all'autore, giornalista e storico, Sante Rossetto

UN VIAGGIO NELLA SCONOSCIUTA TREVISO DEL SEICENTO

"Vivere nel Seicento. Una cittÓ veneta ai tempi della Serenissima."


TREVISO - Per conoscere il proprio presente è doveroso porre il nostro sguardo anche al nostro passato. Lo facciamo assieme allo storico Sante Rossetto, giornalista e già direttore del “Gazzettino” che in passato ha pubblicato numerosi libri di storia e di storia locale in particolare. Con il suo ultimo lavoro "Vivere nel Seicento. Una città veneta ai tempi della Serenissima." edito dalla veronese Betelgeuse torniamo indietro di quattro secoli, periodo poco conosciuto nei libri di storia.
Frutto della consultazione di diversi anni delle carte dell'Archivio di Stato e dei manoscritti della città, questo libro racconta le vicende di cento anni nella Terraferma veneta. Non un volume dedicato a pochi eruditi, ma aperto alla lettura agevole e accattivante per chi voglia saperne di più su un periodo trascurato. Perché l’autore polemizza anche con l’idea radicata del seicento come secolo di decadenza, evidenziando come i territori ancora amministrati dalla Repubblica di Venezia, da Crema all’Istria e fino all’isola di Corfù, mantenessero una intensa vita di commerci e di istituzioni civili: il fisco, la finanza, il commercio, la religione, l'organizzazione militare, l'agricoltura, il vitto, l'abbigliamento fino all'informazione e alla nascita delle primissime gazzette.
Sante Rossetto a Veneto UnoUno studio che l’autore ha voluto elaborare come un racconto, senza note, arricchendolo di curiosità. Lungo queste pagine scorre la vita di ogni giorno e il lettore apprende come erano le strade cittadine (ghiaiose e sporche), dove si teneva il commercio, come si presentavano le case dei ricchi e dei poveri, come ci si vestiva, come funzionava la giustizia, come arrivava l’informazione, che tipo di criminalità infestava città e campagna. E ancora la religione, i giochi, la cultura.