Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In aula un 33enne marocchino: dovrà anche pagare 15 mila euro di provvisionale

COSTRINGE LA EX A FARE SESSO: CONDANNATO A 4 ANNI E 8 MESI

La vittima è una ragazza di 22 anni, residente alle porte di Treviso



TREVISO
– (gp) Prima le ha tolto il giubbotto, poi le ha strappato i vestiti e infine l'ha violentata. Vittima una ragazza trevigiana di 22 anni che con il suo aggressore aveva avuto una relazione di sei anni, dalla quale è nata anche una bambina. Lui, un 33enne di origini marocchine, è stato condannato a quattro anni e otto mesi di reclusione per violenza sessuale e al pagamento di una provvisionale alla sua ex, costituitasi parte civile con l'avvocato Stefania Bertoldi, di 15 mila euro. Danni morali e materiali che dovranno essere poi quantificati in sede civile.

Vittima e carnefice si erano conosciuti quando lei aveva 16 anni e lui 27. Un'amicizia che si trasformò ben presto in un amore travolgente, tanto che non appena lei divenne maggiorenne andarono a convivere. Da quella relazione, nel 2009, nacque una bimba. Tutto filò liscio fino al 2013, quando lei decise di troncare il rapporto. La figlia venne data in custodia al 33enne, in quanto lei era disoccupata, ma ottenne dal tribunale di poterla vedere due volte a settimana. Fu proprio al termine di uno di quegli incontri, nel novembre 2013, che si verificò l'episodio contestato.

La giovane riporta la bimba al padre e, quando la piccola viene messa a letto, il 33enne si avventa sulla ex: un rapporto completo contro la volontà della giovane che sarebbe anche stata presa a schiaffi per evitare di sottrarsi alla violenza. Tornata a casa, la vittima non ha avuto il coraggio di denunciare quanto accaduto, ma si è rivolta a un avvocato per ottenere l'affidamento della figlia, viso che nel frattempo aveva trovato lavoro come impiegata. Fu all'udienza di fronte al giudice che trovò il coraggio di andare dalle forze dell'ordine. L'ex compagno infatti, avvicinandola fuori dall'aula, le avrebbe detto: “Se mi porti via mia figlia uccido te e il tuo avvocato”.