Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

"Sci-fi Stories", l'origine della fantascienza in quattro appuntamenti

"VIAGGIO NELLA LUNA": PARTE LA NUOVA RASSEGNA DEL CINEFORUM LABIRINTO

Si inizia venerdì 6 marzo a Ca' dei ricchi. la replica domenica 22


TREVISO - “Sci-Fi Stories” è il titolo della nuova rassegna, dedicata alla fantascienza, del Cineforum Labirinto che prende il via venerdì 7 marzo, con una doppia proiezione alle 20 e alle 22. Si conferma la collaborazione con l'associazione TRA Treviso Ricerca Arte che torna a mettere a disposizione la sede di Ca' dei Ricchi per le quattro, anzi cinque, proiezioni in programma, visto che per il primo appuntamento dedicato a George Méliès, “Il Mago del Cinema” è già previsto il bis (domenica 22 marzo, ore 17.30).
La serata inaugurale non poteva che essere dedicata all’inventore del genere fantascientifico e degli effetti speciali, autore del leggendario “Viaggio nella luna” e di altri imperdibili opere che verranno proiettate in una serata speciale accompagnata dalla musica dal vivo composta da Lorenzo Tomio, Vittorio De Marin e Roberto Durante per chitarra elettrica, viola, synth e strumenti giocattolo.

“Viaggio nella luna”, capolavoro del 1902, racconta le peripezie di una navicella a forma di proiettile che viene sparata sulla Luna e andrà a conficcarsi direttamente nell’occhio della faccia dell’astro, dando l’avvio ad una improbabile spedizione sul suolo lunare. A seguire verrà proiettata una selezione di brevi e divertenti opere del grande cineasta francese, particolarmente interessanti grazie agli incredibili effetti speciali inventati da Méliès.

Domenica 22 marzo, alle ore 17.30, ci sarà un ulteriore tributo al Mago del Cinema. Altri tredici cortometraggi verranno musicati dal vivo dal Trio Squelini, ensemble ungherese composto da musicisti che suonano affascinanti strumenti tradizioni come la array mbira, una sorta
di tastiera composta da lamine di metallo posizionate su una tavoletta di legno. Il Trio Squeliniformato da Szalai Pèter (percussioni), Szőke Szabolcs (array mbira, gadulka) e Váczi Dániel (sopranino, sassofono), si cimenterà con alcune opere più sconosciute di Méliès, tra le quali anche
una curiosa versione di Cenerentola.

Le proiezioni saranno inoltre impreziosite da un piccolo allestimento di lanterne magiche di fine Ottocento all’interno della sala espositiva.

La rassegna prosegue venerdì 10 aprile (spettacolo unico alle ore 21), con la proiezione de “L’uomo invisibile” di James Whale, pietra miliare del cinema di fantascienza con un suggestivo utilizzo degli effetti speciali, ancora oggi insuperati.
Venerdì 15 maggio, alle ore 21, sarà la volta di un grande classico del genere sci-fi, “Ultimatum alla Terra” (1951) di Robert Wise, del quale è recente il remake.
Venerdì 5 giugno, sempre alle 21, la breve rassegna si concluderà con un film molto particolare, “The Blob” (1958) di Irvin Yeaworth con Steve McQueen, un B-movie altamente rappresentativo del cinema di genere che ha ispirato Ghezzi per il titolo del suo noto programma TV.

Presenta la rassegna Livio Meo del Cineforum Labirinto.



Per info: www.cineforumlabirinto.wordpress.com