Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannato per atti osceni in luogo pubblico un 53enne di Aviano, nel pordenonese

SESSO ORALE CON LA LUCCIOLA GLI COSTA UNA MULTA DA 15 MILA EURO

Beccato a Preganziol: due mesi di carcere convertiti in pena pecuniaria



PREGANZIOL
– (gp) Quindicimila euro di multa per un rapporto orale con una prostituta consumato in auto. Sono costati davvero molto cari i bollenti spiriti a un 53enne di Aviano, in provincia di Pordenone, finito a processo per rispondere, assieme alla lucciola, di atti osceni in luogo pubblico.

L'uomo, citato direttamente a giudizio dalla Procura di Treviso, raggiunto un accordo con il pm ha scelto la via del patteggiamento della pena, usufruendo dunque dello sconto di pena ma rimediando comunque due mesi di reclusione. Pena detentiva che il giudice, concedendone la sospensione condizionale, ha convertito in pecuniaria. Calcolata cioè in 250 euro da versare per ogni giorno di detenzione. La posizione della ragazza invece, una 26enne nata a Petrosani, in Romania, è stata stralciata in quanto la giovane ha scelto di affrontare il processo.

L'episodio a luci rosse contestato dagli inquirenti si è verificato il 6 gennaio 2013. Il 53enne, passando per il Terraglio a Preganziol, avrebbe adocchiato quella giovane lucciola, poco vestita nonostante la temperatura rigida dell'inverno, che era in attesa di qualche cliente. Stando a quanto sostenuto dagli inquirenti, l'uomo avrebbe così accostato la propria auto e, concordato il prezzo della prestazione, avrebbe fatto salire la giovane nella vettura.

Non è dato sapere chi abbia deciso il posto dove appartarsi, fatto sta che i due fermarono il mezzo poco distante. Precisamente nel parcheggio del supermercato Lidl, sotto un lampione e circondato da diverse abitazioni. Convinti di essere lontano da occhi indiscreti, lui si sarebbe calato i pantaloni lasciando che lei si adoperasse in un rapporto orale. Ma le loro performance però non erano sfuggite agli occhi di un residente, che senza pensarci due volte ha chiamato il 112.

All'arrivo dei militari nel parcheggio del market, cliente e lucciola erano ancora “occupati”. Tanto che i carabinieri, “bussando” al finestrino, avevano trovato la 26enne ancora china sul pordenonese. Immediata per entrambi era scattata la denuncia a piede libero per atti osceni in luogo pubblico, che si è tradotta per il 53enne in una vera e propria maxi multa.