Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sfortunata e coraggiosa prestazione dei trevigiani, privi di Williams

TVB AD UN SOFFIO DALL'IMPRESA, FERENTINO PASSA ALLA DISTANZA

Pillastrini: "Ci sono mancate le forze, abbiamo fatto il possibile"


RIMINI - Che peccato. La De' Longhi non va molto lontano dall'impresa di eliminare dalla Coppa Italia di A2 il Ferentino, squadra di Gold. Ha influito pesantemente l'assenza dell'infortunato Coron Williams.  Partenza equilibrata e ritmi compassati (6-6 al 4′), con il talento di Matteo Fantinelli subito in luce nelle sue scorribande e i rimbalzi d’attacco di un volitivo Rinaldi che fanno subito capire come Treviso sia bene dentro al match. Il play romagnolo della TVB controlla il ritmo della partita, con improvvise accelerazioni che mettono in difficoltà Ferentino. Il primo allungo (11-8) al 4′ con una tripla di uno stoico Fabi, poi entra in temperatura anche Powell che fa buona guardia a rimbalzo e vola a concludere (2 schiacciate). All’8′ è 17-10 per TVB, con Ryan Bucci che segna parecchio (8 punti nel primo quarto), ma risponde ancora Powell, sempre su assist di Fantinelli. Marshawn chiuderà il quarto con 8 e 4 rimbalzi, con TVB avanti 21-13 e il pubblico scatenato.
Nel secondo quarto iniziano le rotazioni trevigiane, e c’è il 19enne Busetto che entra subito con faccia tosta in campo e segna al 12′ il 25-17 dopo il primo canestro anche per Negri (in quintetto oggi al posto di Williams) lanciato in contropiede. Ferentino risponde con l’esperienza di Pierich e Omar Thomas, al 14′ deve uscire anche Powell toccato duro e Ferentino con la bomba di Ghersetti arriva a -2 (25-23) al 15′.
Nonostante il quintetto d’emergenza, tutto italiano, con il totem Rinaldi a dispensare perle di saggezza cestistica sotto canestro e come play occulto, TVB riesce a mantenere il vantaggio e allunga proprio con due tiri liberi del pivot che oggi gioca nella sua città: ancora +7, 30-23, al 16′. La gara si fa intensa e fisica, fioccano i falli (3 per Busetto e Pinton), ma Fabi e compagni non si fermano. Rientra Powell, c’è un antisportivo su Matteo Negri lanciato in contropiede, poi ancora l’esterno bolognese lotta come un leone e dalla lunetta tiene i suoi avanti: 34-27 al 18′. La difesa trevigiana non lascia spazi dentro l’area, il controllo dei rimbalzi difensivi di Powell e Rinaldi (con qualche minuto di Vedovato e di un buon Cefarelli) è pressoché totale, e ci sono anche rimbalzi d’attacco a dare ossigeno all’attacco trevigiano. Negri è scatenato, difende, corre, si butta a rimbalzo e segna tutti i suoi 10 punti nel secondo quarto, per mandare i suoi a +8 (36-28) al 19′. Entra anche Malbasa, anche Powell si trova con il terzo fallo, mentre Bucci nel finale di quarto prova a riavvicinare i laziali, ma capitan Fabi è glaciale e chiude il quarto con un morbido jump. 40-34 il finale alla sirena del secondo quarto.
Terzo quarto e inizio sprint di TVB che, con il sostegno incessante dei Fioi dea Sud e compagnia, parte forte con due acrobazie di Powell che mandano subito la De’ Longhi al massimo vantaggio, +10 al 21′ e coach Gramenzi chiama time out per Ferentino sul 44-34. La squadra laziale torna sotto con Pierich e una tripla di Starks (44-39), ma subito Rinaldi e Powell, dominatori dei tabelloni, riportano avanti TVB (47-39) al 24′. Una delle tante iniziative spezza-difesa di Fantinelli costano il 4° fallo a Starks, mentre Matteo Negri è commovente in difesa su un fuoriclasse come Thomas, ben limitato. Il faro dell’attacco di Ferentino è sempre Bucci, suo il -5 (49-44) al 26′, ma risponde Tommy Rinaldi da sotto. Al 27′ è sempre +7 TVB (51-44), con la gara che si fa scorbutica e le difese che salgono di tono. La zona 3-2 di Ferentino comincia a dare i suoi frutti e la De’ Longhi fa fatica a segnare nel finale di quarto, con il figlio d’arte Bucci scatenato: due triple del “paisà” e arriva il primo sorpasso: 51-52, time out obbligato di coach Pillastrini, ma il risultato non cambia fino all’ultimo mini riposo.
Ultimo quarto, arrivano subito i quattro falli (fiscali) per Pinton e Powell, e Ferentino insiste con la zona, indigesta alla circolazione di palla biancoceleste. Le squadre fan fatica a segnare, Ghersetti inventa la tripla del +4 (51-55) al 33′, poi Rinaldi sfonda (3° fallo) e mentre le energie con le rotazioni ridotte iniziano a scarseggiare ci pensa Powell a dare linfa all’attacco trevigiano: 3 punti dell’ex Arkansas e TVB ritorna a -1 (55-54) al 34′. Si fa sentire anche il lungo Biligha, poi anche Thomas da sotto e la De’ Longhi torna a -5 con 5′ da giocare. Con Fabi a singhiozzo e Williams confinato in panchina, l’attacco trevigiano stenta a trovare alternative e la situazione falli (leggi bonus) consente a Ferentino parecchi viaggi gratis in lunetta. Thomas ne approfitta e con i tiri liberi Ferentino allunga a +7 (63-56) al 36′. Risponde Powell (finirà con 22 punti e 16 rimbalzi), coach Pillastrini prova la zona, Rinaldi appoggia il -4 (64-60). Il pubblico trevigiano è tutto in piedi ad aiutare i biancocelesti, poi c’è un dubbio 5° fallo di Rinaldi e a 2’30″dalla fine Starks segna il +8 (68-60). Treviso non ne ha più, gioca con orgoglio il finale, ma le energie sono al lumicino e gli acciacchi si fanno sentire. Ferentino vince, ma la De’ Longhi ha dimostrato che al completo se la sarebbe giocata fino in fondo, nonostante la differenza di categoria. Bravi ai ragazzi di coach Pilla e ai tifosi che hanno colorato la partita, peccato per il risultato che premia i laziali: 63-68.
Coach Pillastrini dopo la gara: “Eravamo in condizioni veramente precarie, nonostante questo abbiamo fatto una grande partita finche’ le energie ci hanno sostenuto. Peccato che nell’ultimo quarto non siamo riusciti ad attaccare bene e non abbiamo piu’ fatto canestro, su questo dovremo lavorare molto, ma onestamente non potevo chiedere molto di più alla squadra in queste condizioni. Un’esperienza comunque positiva per il futuro e una partita che ancora una volta ha fatto vedere le qualità della squadra, purtroppo gli infortuni non ci hanno permesso di giocare la partita che volevamo per 40 minuti. Ora cercheremo di recuperare i giocatori infortunati e torneremo a pensare al campionato.”


FMC FERENTINO-DE' LONGHI TREVISO 68-63
FMC:
Guarino 3 (0/2, 1/3), Starks 11 (4/7, 1/4), Allodi, Bucci 23 (5/12, 2/3), Pierich 6 (2/3, 0/4), Ghersetti 6 (1/2, 1/2), Biligha 9 (3/6, 0/1), Thomas 10 (2/8, 1/3). NE: Roffi, Martino. All.: Gramenzi
DE’ LONGHI: Pinton 0 (0/1, 0/1), Malbasa, Fabi 7 (1/2, 1/5), Busetto 2 (1/2 da 2), Cefarelli 0 (0/2 da 2), Fantinelli 12 (5/9, 0/3), Powell 22 (7/12, 0/4), Rinaldi 10 (3/5, 0/1), Negri 10 (3/6, 0/1), Vedovato. NE: Williams. All.: Pillastrini
ARBITRI: Ciano, Caruso, Pepponi
NOTE: pq 13-21, sq 34-40, tq 52-51. Tiri liberi: FMC 16/24, De’ Longhi 20/27. Rimbalzi: FMC 11+17 (Ghersetti 1+7), De’ Longhi 15+26 (Powell 5+11). Assist: FMC 10 (Starks 4), De’ Longhi 11 (Fantinelli 6). Fallo antisportivo a Ghersetti al 17’06” (27-31). Usc. 5 falli: Rinaldi al 37’39” (66-60).